News

Pubblicati settimanalmente, gli articoli di questa rubrica informano le PMI sui temi seguenti:

  • Le ultime evoluzioni congiunturali
  • I nuovi studi legati alla vita delle PMI in Svizzera
  • Le attualità utili per la vita quotidiana dell'impresa

Gli articoli più recenti sono anche visibili sulla pagina principale del Portale PMI.

Per data:


2019

generazione X mercato del lavoro elvetico Ufficio federale di statistica baby-boom generazione Z

La generazione X è la più presente sul mercato svizzero

(13.11.2019) Le persone nate tra il 1965 e il 1980 sono le più rappresentate sul mercato del lavoro elvetico. Secondo uno studio dell’Ufficio federale di statistica (UST), esse costituiscono il 36,2% dei lavoratori, seguiti dai millennial (1981-1996), che formano un terzo delle persone attive.

Investimenti nelle start-up fondi studio EY Svizzera classifica europea capitale di rischio Arvelle Therapeutics

Investimenti nelle start-up: la Svizzera al 5° posto in Europa

(13.11.2019) Le start-up europee, ovvero le imprese che non hanno più di dieci anni, non hanno mai ricevuto così tanti fondi. Secondo un sondaggio dello studio EY, lo scorso semestre il valore totale del finanziamento è aumentato del 62%, per raggiungere EUR 16,9 miliardi.

Porta di un bar con il cartello "open".

Piccole imprese e indipendenti: motori dell’occupazione mondiale

(06.11.2019) I lavoratori indipendenti e le micro e piccole imprese occupano un posto centrale sul mercato dell’occupazione internazionale. Secondo i dati raccolti per la prima volta in quasi cento paesi dall’l’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO), il 70% degli lavoratori rientra in queste categorie.

La bandiera americana e cinese sopra un porto mercantile.

La congiuntura svizzera toccata dal rallentamento mondiale dell’economia

(06.11.2019) Sia l’evoluzione internazionale che i segnali emessi dall’economia svizzera stessa indeboliscono le prospettive congiunturali elvetiche. Il KOF rivede infatti le sue previsioni di crescita per il 2019 che passano dall’1,6% a 0,9% ed anche quelle per il 2020 raggiungono soltanto l’1,9% (contro il 2,3% di prima).

Un amoncellement de vis.

Calo dei prezzi alla produzione e all’importazione

(30.10.2019) Sia i prodotti elvetici che i beni importati dall’estero hanno visto i loro prezzi diminuire in settembre. L’indice dei prezzi alla produzione e all’importazione ha infatti subito una regressione dello 0,3% rispetto al mese precedente, secondo l’Ufficio federale di statistica (UST).

Dei professionisti della salute discutono in un corridoio.

Record di offerte di lavoro nella sanità

(30.10.2019) Il mercato dell’occupazione è estremamente dinamico nei settori della sanità, dell’edilizia e della ristrutturazione. Secondo l’Adecco Group Swiss Job Market Index, questi settori fanno registrare degli aumenti che, su scala annuale, vanno dal 15% per il primo al 12% per i seguenti: si tratta di una novità assoluta.

Container su treni merci.

Prospettive buie per le esportazioni delle PMI svizzere

(23.10.2019) Il clima delle esportazioni è teso e le PMI esportatrici rivedono le loro aspettative al ribasso per il quarto trimestre. Il 30% di esse annuncia un rischio di stagnazione e il 23% un’erosione, come mostra l’inchiesta di Switzerland Global Enterprise (S-GE).

Una mano appone una firma.

Il Forum PMI si china sulle procedure elettroniche in ambito fiscale

(23.10.2019) La commissione Forum PMI prende posizione sulla legge inerente le procedure elettroniche in ambito fiscale. Si dichiara globalmente favorevole a questo avamprogetto, il cui scopo è di promuovere la digitalizzazione.

Ombre di uomini e di donne su un muro di mattoni.

Le prospettive d’impiego si assottigliano per le PMI

(16.10.2019) Le piccole e medie imprese industriali svizzere si mostrano preoccupate di fronte alle prospettive congiunturali dei prossimi mesi. È quanto emana da un’inchiesta effettuata in settembre dalla banca Raiffeisen, che fissa il suo indice PME-PMI a 49,9.

Un carrello in un negozio di alimentari.

Il commercio al dettaglio in calo

(16.10.2019) I redditi dei commercianti al dettaglio svizzeri hanno accusato un calo al mese di agosto 2019. Corretti delle variazioni stagionali, essi sono diminuiti dell’1,6% rispetto al mese di luglio, indica l’Ufficio federale di statistica (UST).

Un agricoltore raccoglie delle verdure.

La carenza di manodopera preoccupa

(09.10.2019) L’invecchiamento demografico e il pensionamento della generazione del baby boom fanno temere una carenza di manodopera qualificata in Svizzera. Secondo una recente inchiesta di Credit Suisse, più di 1,1 milioni di persone raggiungeranno l’età della pensione nei prossimi dieci anni.

Confezioni di pastiglie impilate le une sulle altre.

Esportazioni svizzere: la tenenza al ribasso perdura

(09.10.2019) Le esportazioni svizzere hanno registrato in agosto il loro risultato più debole dal mese di gennaio. Secondo l’Amministrazione federale delle dogane (AFD), le vendite destagionalizzate delle imprese all’estero sono diminuite del 4,3% rispetto al mese precedente, stabilendosi a CHF 19 miliardi.

2018

Un uomo in completo sotto un ombrello.

Barometro PMI: tra le imprese l’ottimismo è debole

(26.12.2018) La situazione dell’attività economica svizzera si incupisce. Tuttavia, secondo il barometro PMI di UBS di ottobre, l’ottimismo delle piccole e medie aziende si situa ancora a 0,65 punti, ovvero a un livello più elevato rispetto a quello delle grandi società (0,45 punti).

Tre persone in camice bianco consultano una cartella in uno studio dentistico.

Quattro imprese su cinque restano attive dopo un anno

(26.12.2018) Le nuove imprese svizzere sopravvivono ben al di là del loro primo compleanno. Secondo la ultima Statistica sulla demografia delle imprese (UDEMO) pubblicata dall’Ufficio federale di statistica (UST), l’83% di quelle create nel 2015 sono ancora attive un anno dopo.

Un uomo si tiene la testa tra le mani con aria preoccupata.

Un quarto dei direttori finanziari prevede un peggioramento

(19.12.2018) Dopo tre anni di clima propizio, l’economia svizzera rischia di deteriorarsi. Sul centinaio di direttori finanziari interpellati dallo studio di consulenza Deloitte, solo il 77% si dice fiducioso rispetto alla crescita (8 punti in meno rispetto al primo semestre 2018).

Delle lamiere sono impilate le une sulle altre.

Segnali di affanno nell’industria MEM

(19.12.2018) Il dinamismo dell’industria MEM resta positivo. Il settore ha fatto registrare una progressione degli ordini in entrata del 13,1% durante i primi nove mesi dell’anno, ma ha subito un calo del 6% se ci si concentra unicamente sul terzo trimestre, indica l’associazione mantello Swissmem.

regali commercio al dettaglio spese 2018 svizzera natale e-commerce feste di fine anno

Il budget di Natale in forte crescita

(12.12.2018) L’economia fiorente permette agli svizzeri di mostrarsi generosi per le feste di fine anno. Secondo una ricerca dello studio di consulenza EY, le loro spese in regali sono in aumento del 6% e passano da CHF 272 a CHF 310 a persona in un anno.

I lavoratori vogliono l’uguaglianza tra uomo e donna

I lavoratori vogliono l’uguaglianza tra uomo e donna

(12.12.2018) Malgrado le esigenze della Costituzione federale, l’uguaglianza tra uomo e donna nel lavoro non è ancora un dato di fatto. Per porre rimedio, secondo il barometro nazionale dell’uguaglianza tra uomo e donna stabilito dalla Scuola universitaria professionale di Lucerna, il 98% delle donne e l’88% degli uomini vuole che vengano prese delle misure.

Delle medicine in capsule vengono impacchettate in una catena di produzione.

Esportazioni record in ottobre

(05.12.2018) Il commercio estero svizzero riparte al rialzo dopo un leggero calo al terzo trimestre 2018. Secondo l’ultimo bilancio dell’Amministrazione federale delle dogane (AFD), le esportazioni destagionalizzate mostrano una crescita mensile record del 6% in ottobre.

Interno di un laboratorio d’analisi.

Le spese in R&S si indeboliscono in Svizzera

(05.12.2018) Sempre più imprese in Svizzera favoriscono il miglioramento di prodotti esistenti piuttosto che lo sviluppo di prodotti innovativi. Secondo uno studio del Centro di ricerca congiunturale (KOF), solo il 13,3% delle imprese investe nelle R&S oggi, contro un quarto nel 2000.

Delle banconote da 100 franchi svizzeri fuoriescono da un portafoglio.

Aumento dei salari nel 2018

(28.11.2018) I principali contratti collettivi di lavoro (CCL) prevedono degli aumenti di salario per quest’anno. Dopo l’inchiesta presso le parti sociali, l’Ufficio federale di statistica (UST) evoca un rialzo nominale dei salari effettivi dello 0,9% e dello 0,5% per i salari minimi.

Una ricercatrice in camice bianco lavora in un laboratorio.

Le PMI beneficiano dell’internazionalizzazione della R&S

(28.11.2019) La ricerca e lo sviluppo (R&S) condotte all’estero dalle imprese offrono vantaggi anche alle imprese residenti nel paese. Secondo uno studio pubblicato dal Centro di ricerca congiunturale (KOF), essa contribuisce allo sviluppo locale dell’innovazione e della produttività.

una mano con matita, carte varie, un PC e uno smartphone

Le imprese beneficiano di EasyGov e del portale per PMI

(20.11.2018) Il portale per PMI e EasyGov.swiss generano insieme, per le imprese svizzere, benefici pari a circa 47 milioni di franchi all’anno. Secondo uno studio pubblicato dalla SECO il 20 novembre 2018, i due portali online sono molto apprezzati dagli utenti del mondo economico. Il solo portale per PMI conta più di 37 000 utenti al mese.

Un gerente si rivolge a un gruppo di camerieri in un ristorante.

L’economia elvetica nella mani delle PMI

(21.11.2018) Il posto delle PMI è essenziale nell’economia svizzera. Secondo l’ultimo studio dell’Ufficio federale di statistica (UST), le 586'624 società locali con meno di 250 dipendenti rappresentavano il 99,7% del tessuto economico elvetico nel 2016.

2017

Un uomo sorridente osserva due curve che indicano una crescita.

Crescita: si conferma un dinamismo positivo

(27.12.2017) L’evoluzione congiunturale svizzera sta sfruttando il vigoroso momento dell’economia mondiale. Secondo le previsioni del KOF, il centro di ricerche congiunturali dell’ETHZ, il prodotto interno lordo (PIL) elvetico progredirà del 2,3% nel 2018 e dell’1,7% nel 2019.

Interno dell’area di produzione di un’impresa.

Le PMI industriali continuano la loro ascesa

(27.12.2017) La situazione delle PMI dell’industria è migliorata ulteriormente al terzo trimestre. Tra luglio e ottobre, il barometro UBS delle piccole e medie imprese del ramo è passato da 0,64 a 0,75 punti. Si situa così al di sopra della sua media pluriennale.

Un uomo seduto ad una scrivania consulta il sito EasyGov su un computer.

EasyGov sostiene un’amministrazione favorevole alle imprese

(20.12.2017) Avete voglia di fondare una PMI o bisogno di iscrivervi al registro di commercio? EasyGov, il portale online per le imprese svizzere, centralizza, accelera e ottimizza le procedure amministrative obbligatorie per le società svizzere. Dal lancio del sito a inizio novembre, 2’188 imprese si sono già registrate su questo sportello unico per le loro pratiche.

Illustrazione che rappresenta una valigia decorata dalla bandiera svizzera e dalla quale fuoriescono i monumenti celebri della nazione.

Turismo: risultati soddisfacenti per la stagione estiva

(20.12.2017) Il settore alberghiero svizzero ha avuto il vento in poppa. I pernottamenti sono aumentati nettamente durante la stagione estiva 2017, da maggio a ottobre. Il loro numero ha raggiunto i 21,3 milioni, ovvero un aumento del 5,9% rispetto all’anno precedente, segnala l’Ufficio federale di statistica (UST).

Grafico con curve e diagrammi a colonne che mostrano una crescita.

Aumento del PIL svizzero al terzo trimestre

(13.12.2017) L’economia elvetica ha proseguito nella sua crescita al terzo trimestre 2017. Il prodotto interno lordo (PIL) reale del paese ha guadagnato lo 0,6% rispetto al trimestre precedente, indica l’Ufficio federale di statistica. La crescita del secondo trimestre è stata rivista allo 0,4%.

Fogli di carta che volano.

Le PMI svizzere consacrano 63 ore all’anno alle incombenze fiscali

(13.12.2017) Le PMI elvetiche hanno bisogno di 63 ore all’anno in media per sbrigare le loro incombenze fiscali. Il dato è molto al di sotto della media mondiale, che raggiunge le 240 ore secondo lo studio Paying Taxes 2018 di PricewaterhouseCoopers e della Banca Mondiale.

Un franco posato di fianco a una moneta da un euro.

Le PMI dell’industria delle macchine sempre appesantite dal franco forte

(06.12.2017) Per le PMI dell’industria delle macchine, il franco forte resta il problema principale. In uno studio commissionato dall’associazione mantello delle PMI dell’industria MEM Swissmechanic e dal sindacato Unia, quasi la metà delle imprese dichiara di registrare margini di utile inferiori al 5%.

Una penna, una calcolatrice, un raccoglitore e dei documenti appoggiati su una scrivania.

Solo il 60% delle imprese ha avviato un progetto ISO-20022

(06.12.2017) Pagamenti: la conversione a ISO 20022 è in corso. Entro giugno 2018 le imprese dovranno adeguare il software della contabilità al nuovo standard.

Un uomo, in piedi davanti a un server informatico, digita su una tastiera del computer.

Digitalizzazione: le imprese di reinventano

(29.11.2017) La digitalizzazione sta sconvolgendo molte imprese elvetiche. Circa il 41% di esse reputa che il fenomeno influenzi fortemente o molto fortemente la propria attività e provochi cambiamenti importanti nel loro modello di affari, secondo uno studio di UBS.

Molte persone camminano sul marciapiede di una città.

Il numero di attivi occupati progredisce

(29.11.2017) Il mercato del lavoro evolve positivamente: il numero di persone della popolazione attiva con un posto di lavoro sono aumentate in Svizzera al terzo trimestre 2017. L’aumento raggiunge l’1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, indica l’Ufficio federale di statistica (UST).

Un lucchetto rosso appare sullo schermo di un computer portatile.

La cybercriminalità tocca sempre più le PMI

(22.11.2017) Le PMI svizzere sono sempre più esposte alla cybercriminalità. Circa il 40% di esse ha subito di recente un cyberattacco, che si tratti di phishing di posta elettronica o di danni di un malware, come mostra un sondaggio dell’Alta scuola di Lucerna del mese di novembre 2017.

Una donna sceglie dei vestiti in un negozio.

Aumento dei prezzi al consumo

(22.11.2017) Il rincaro è perdurato in Svizzera al mese di ottobre. L’indice dei prezzi al consumo (IPC) è progredito dello 0,1% dal mese di settembre, ha comunicato l’Ufficio federale di statistica (UST). Rispetto ad ottobre 2016, l’aumento raggiunge lo 0,7%.

2016

Uomo in abiti da ufficio che si ripara con un ombrello nero dalla pioggia e dai lampi che scendono da una nuvola sopra di lui.

Nuvole sul mercato svizzero dell’occupazione

(28.12.2016) La Svizzera mostra, per la prima volta in due anni, una previsione netta dell’occupazione (destagionalizzata) negativa. Secondo il barometro Manpower, questa previsione rappresenta -2% per il primo trimestre 2017, dato che equivale ad un crollo annuale di tre punti.

Uomo in abiti da ufficio inquadrato da dietro seduto a una scrivania con le mani incrociate dietro la testa.

La fiducia regna sul tessuto imprenditoriale

(28.12.2016) Un clima fiducioso pervade il tessuto imprenditoriale elvetico alla fine dell’anno 2016. Secondo uno studio pubblicato da KPMG, solo un quarto delle società del paese reputa che la competitività della Svizzera sia negativa, ovvero due volte meno rispetto al 2015.

Veduta di uno chalet sul quale svetta una bandiera svizzera in un paesaggio innevato.

Il settore alberghiero svizzero è relativamente stabile

(21.12.2016) La frequentazione delle strutture alberghiere svizzere è rimasta relativamente stabile durante la stagione estiva del 2016. Secondo i dati provvisori pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST), sono stati registrati 20 milioni di pernottamenti, corrispondenti allo 0,2% in meno rispetto all’anno precedente.

Due uomini e una donna in abiti da ufficio sono inquadrati di schiena appoggiati a un parapetto dal quale osservano il panorama.

Boccata d’aria per le imprese svizzere

(21.12.2016) Le imprese svizzere dovrebbero continuare beneficiare della ripresa per il prossimo anno. Secondo le previsioni congiunturali di economiesuisse, il prodotto interno lordo (PIL) crescerà dell’ 1,7%, mentre il tasso di disoccupazione diminuirà leggermente, attestandosi al 3,2%.

Edificio in costruzione e due gru ripresi dal basso verso l'alto sullo sfondo blu del cielo.

Miglioramento nel settore secondario

(14.12.2016) Il settore secondario ha beneficiato di un miglioramento al terzo trimetre 2016. Secondo i risultati provvisori pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST), sia la produzione che i fatturati e gli ordinativi in entrata sono progrediti su scala annuale.

Primo piano di un macchinario industriale con diversi indicatori di valori rotondi.

Situazione ancora tesa per le PMI industriali

(14.12.2016) La situazione resta tesa per le PMI industriali del paese. L’ultimo barometro ad hoc pubblicato da UBS è migliorato leggermente – passando da -0,35 punti in settembre a -0,16 punti in ottobre – restando però al di sotto della sua media pluriennale.

Piano ravvicinato delle mani di una donna, una delle quali regge un foglio, mentre l'altra scrive su una tastiera.

Ricevibilità delle fatture elettroniche non firmate

(07.12.2016) L’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) ha precisato in una nota esplicativa la propria pratica in materia di fatture elettroniche non firmate. Queste ultime sono trattate, nell’ambito di una contabilità in regola, in modo equivalente alle fatture su carta.

Primo piano di una tastiera di computer sopra cui sono posate delle manette.

Le PMI non sono sufficientemente reattive riguardo alla criminalità informatica

(07.12.2016) I dirigenti delle PMI svizzere sono sempre più coscienti dei rischi connessi alla criminalità informatica. Eppure, secondo un sondaggio realizzato da Zurich Assicurazioni, solamente una piccola minoranza investe in sistemi di protezione ottimali contro la pirateria informatica.

Cucina industriale dove un cuoco osserva una torta formata da raccoglitori ad anelli rosa.

Risparmiate tempo sulla vostra contabilità

(07.12.2016) Tutti sono confrontati con questo problema: all’interno della propria impresa, si vorrebbe sempre lavorare a pieno regime ma gli oneri amministrativi non cessano di rallentarci. In effetti, la contabilità impedisce a molte PMI di dedicarsi a quanto è più essenziale.

Operaio impegnato in un'operazione di saldatura.

L’industria MEM fa un bilancio modesto

(30.11.2016) Le imprese attive dell’industria MEM fanno un bilancio modesto per i primi nove mesi dell’anno. Secondo un’inchiesta condotta dall’associazione mantello Swissmem, gli ordinativi in entrata sono aumentati mentre le cifre d’affari si sono ridotte su scala annuale.

Uomini in fila indiana con abbigliamento e oggetti diversi che connotano diverse attività lavorative.

Più attivi occupati al terzo trimestre

(30.11.2016) Il numero di persone attive occupate in Svizzera al terzo trimestre è cresciuto. Secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale di statistica, il loro numero è aumentato del 2% rispetto allo stesso periodo del 2015, raggiungendo 5,051 milioni di persone.

Donna che lavora con PC e documenti su di un tavolo basso da salotto.

Forte tasso di madri attive in Svizzera

(23.11.2016) La partecipazione delle madri sul mercato di lavoro svizzero è più elevata rispetto alla media europea. Secondo un’inchiesta condotta dall’Ufficio federale di statistica (UST), quasi quattro madri su cinque erano professionalmente attive nel 2015 in terra elvetica.

2015

Due uomini e una donna davanti ad un computer portatile all'interno di un deposito di merci imballate.

Una mano alle PMI esportatrici

(29.07.2015) Fortemente colpite dagli effetti della franco forte, le PMI esportatrici svizzere beneficiano di un aiuto benvenuto. Dal mese di agosto, la Commissione per la tecnologia e l’innovazione (CTI) alleggerisce queste imprese di una parte dei loro costi per la ricerca. (...)

Moneta da 1 franco svizzero appoggiata sopra a un foglio con un grafico a colonne.

Il morale dei proprietari di PMI è sempre più basso

(22.07.2015) Il costo elevato del franco continua a minare il morale dei proprietari di PMI svizzeri. Secondo un sondaggio trimestrale effettuato da Switzerland Global Enterprise (S-GE), tre piccole e medie imprese su quattro si aspettano una diminuzione delle esportazioni durante i prossimi mesi. (...)

Primo piano su delle mani di donna che presentano dei grafici su un tavolo. Di fianco alle mani di donna una mano d'uomo con un pollice alzato in segno di OK.

Segnali positivi nell’industria

(08.04.2015) L’industria elvetica ha ripreso colore durante il mese di marzo. Dopo due mesi di calo in gennaio e febbraio, l’indice dei direttori degli acquisti (PMI) di procedure.ch e di Credit Suisse ha guadagnato 0,6 punti, a 47,9 punti. (...)

Grande deposito portuale di container sullo sfondo di un cielo pomeridiano nuvoloso.

Gli esportatori in difficoltà in luglio

(09.09.2015) Le imprese esportatrici svizzere hanno avuto delle difficoltà in luglio. Secondo le cifre pubblicate dall’Amministrazione federale delle dogane (AFD), le vendite oltre frontiera sono calate del 7,4% in termini nominali (4,9% in termini reali), raggiungendo CHF 17,9 miliardi. (...)

Vecchia bilancia a due piatti davanti a cui sono posate tre mele disposte a piramide.

Calo dei prezzi in giugno

(05.08.2015) I consumatori svizzeri hanno ottenuto di più con il loro denaro nel mese di giugno 2015. Secondo l’Ufficio federale di statistica (UST), l’indice dei prezzi alla produzione e all’importazione si è ridotto sia su scala mensile (-0,1%) che annuale (-6,1%). (...)

Gruppo di quattro persone (due uomini e due donne) che discutono attorno a un computer in un ambiente lavorativo.

Previsione di crescita per l’occupazione al secondo trimestre

(25.03.2015) Gli effetti dell’abolizione della soglia minima di cambio con l’euro per il momento non si fanno sentire sul mercato del lavoro. Il barometro dell’occupazione di Manpower mostra prospettive di assunzione positive per il secondo trimestre 2015. (...)

Immagine di un container da trasporto sospeso a una gru. Sul container c'è scritto "export".

Le prospettive di export delle PMI sono ai livelli più bassi degli ultimi cinque anni

(29.04.2015) Il franco forte pesa sulle esportazioni. L’indice export delle PMI di Switzerland Global Enterprise (S-GE) è passato da 65,4 a 46,6 punti tra il primo ed il secondo trimestre 2015. È il tasso più basso dal 2010 e figura sotto la soglia di crescita fissata a 50 (scala da 0 a 100). (...)

Le mani di due persone si passano un mazzo di chiavi.

La successione, eterna preoccupazione delle PMI

(23.09.2015) La questione della successione continua a spaventare i dirigenti delle PMI. Secondo uno studio realizzato dalla HES di San Gallo, non meno di una piccola e media azienda del paese su otto dovrà trovare un successore entro i prossimi cinque o dieci anni, se non prima. (...)

Primo piano di una mano intenta a disegnare e colorare di giallo una lampadina.

Picco di creazioni d’imprese nel 2013

(08.07.2015) L’anno 2013 ha visto il numero di nuove società raggiugere il suo livello più alto dal 2001. Secondo i rilevamenti dell’Ufficio federale di statistica (UST), 12'440 imprese hanno visto la luce in Svizzera durante il periodo in esame, ovvero il 4,6% in più rispetto al 2012. (...)

Primo piano su una mano aperta piena di monete.

Sempre più PMI romande supportate nei crediti nel 2014

(10.06.2015) Il numero di piccole e medie imprese romande che hanno tratto vantaggio da un accesso facilitato al credito bancario è fortemente aumentato lo scorso anno. Secondo Cautionnement romand, gli aiuti hanno interessato 230 PMI nel 2014, dato che rappresenta un incremento annuale del 22%. (...)

Uomo che si tiene la testa tra le mani, con i gomiti appoggiati ad un tavolo.

Aumento del numero di fallimenti in Svizzera

(30.09.2015) Sempre più imprese hanno cessato la loro attività durante i primi otto mesi dell’anno. Secondo i calcoli di Bisnode, circa 3'872 società elvetiche hanno chiuso bottega tra gennaio e agosto, dato che rappresenta un aumento del 2% su scala annuale. (...)

Mezzo busto di un uomo in camicia con una mano tesa davanti a lui, dalla mano emerge un globo terreste circondato da diversi strumenti di comunicazione moderni (PC, smartphone, tablet).

Calcolare i costi reali di una delocalizzazione

(20.05.2015) Un nuovo strumento digitale, il CFD (Cost-Differential-Frontier calculator), permette di calcolare i costi reali legati all’allungamento della catena di produzione di una società. Costituisce un mezzo per le PMI e le grandi imprese svizzere per valutare le spese legate ad una delocalizzazione. (...)

Feed RSS SECO News

Ultima modifica 14.11.2019

Inizio pagina

Notizie e informazioni per imprenditori e futuri imprenditori
https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news.html