2022

Uno spazio di lavoro vuoto.

Leggera diminuzione dell’offerta immobiliare per gli uffici

(28.12.2022) La crescita dell’occupazione conseguente la fine della crisi sanitaria stimola la domanda di superfici destinate ad uffici. Secondo lo studio "Mercato delle superfici ad uso ufficio 2023" di Credit Suisse, tuttavia, l’offerta non si è ridotta tanto quanto accadde nei precedenti sobbalzi economici a causa dell’home office.
Degli operai in un capannone.

L’andamento della situazione economica va offuscandosi

(28.12.2022) Le imprese svizzere intravedono prospettive contrastanti per la fine di quest’anno. L’indice dell’andamento degli affari del centro di ricerca congiunturale (KOF), che si basa su circa 4'500 annunci delle imprese, ammontava a 20,2 punti a novembre, ovvero 7,7 punti in meno rispetto a ottobre.
Una persona al Lindenhof, nel centro storico di Zurigo.

Settore alberghiero: il grande ritorno dei turisti stranieri

(21.12.2022) Il settore alberghiero ha registrato risultati incoraggianti nell’estate 2022. Secondo l’Ufficio federale di statistica (UST), i soggiorni svizzeri hanno registrato 22,4 milioni di pernottamenti tra maggio e ottobre 2022, ovvero un rialzo del 21,9% rispetto al periodo estivo del 2021.
Una donna al supermercato con uno scontrino molto lungo.

Previsioni di crescita riviste al ribasso per il 2023

(21.12.2022) Con i prezzi dell’energia in rialzo e una domanda estera debole, l’economia svizzera accusa un leggero rallentamento. Secondo l’ultimo rapporto dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), la crescita reale dovrebbe raggiungere lo 0,6% nel 2023.
Dei lavoratori consultano i piani di un cantiere.

Edilizia: l’aumento dei costi esercita pressione sui margini

(14.12.2022) La situazione dell’edilizia rimane stabile nel 2022. Secondo la Società svizzera degli Impresari-Costruttori (SSIC), il fatturato del settore ha raggiunto CHF 6,2 miliardi nel terzo trimestre. L’aumento dei costi dei materiali e del personale comporta però una riduzione dei margini di profitto.
Un grande palazzo di sede aziendale.

Multinazionali onnipresenti nel paesaggio svizzero

(14.12.2022) Quasi un quarto dei lavoratori del paese è impiegato da una multinazionale. Secondo l’Ufficio federale di statistica (UST), più di 35'000 imprese, con un totale di quasi 1,5 milioni di impieghi e un fatturato di circa CHF 2'000 miliardi, appartenevano a un gruppo multinazionale nel 2021.
Economiesuisse Accordo sugli ostacoli tecnici al commercio Mutual Recognition Agreement MRA Svizzera Regno Unito procedura di valutazione di conformità semplificata omologazione

Nuovo accordo bilaterale con il Regno Unito

(07.12.2022) Il 1 gennaio 2023 entrerà in vigore un nuovo accordo bilaterale tra la Svizzera e il Regno Unito. Svariate categorie di prodotti potranno beneficiare di una procedura semplificata di valutazione della conformità semplificata.
SwissMEM industria MEM metalmeccanica elettrica terzo trimestre 2022 esportazioni calo degli ordini

Rallentamento nell’industria metalmeccanica

(07.12.2022) Cresce la preoccupazione nell’industria metalmeccanica ed elettrica (MEM). Secondo l’associazione mantello Swissmem, le commesse sono diminuite del 12,4% nel terzo trimestre. Paragonati al secondo trimetre 2022, gli ordini provenienti dall’estero sono calati addirittura del 21,1%.
Due impiegati di un negozio di generi alimentari.

Le forme atipiche di impiego toccano soprattutto i giovani

(30.11.2022) I rapporti di lavoro atipici perdurano sul mercato del lavoro svizzero nel 2020. Secondo l’Ufficio federale di statistica, rigurdano il 10% delle persone salariate. Questo tasso risulta leggermente più elevato tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni e in alcune professioni che non richiedono qualifiche.
Diversi pittogrammi con la sigla CO2 al centro.

Le imprese sono ancora poco attive nell’ambito della transizione ecologica

(30.11.2022) Diversi fattori frenano la transizione ecologica delle aziende. Per il 65% delle società interpellate, i costi costituiscono uno dei principali ostacoli alla riduzione dell’impatto ambientale delle loro attività, secondo l’ERM Report 2022 pubblicato dalla Scuola universitaria professionale lucernese (HSLU).
Diverse automobili parcheggiate.

Il settore automobilistico prevede una ripresa nel 2023

(23.11.2022) Nel settore automobilistico si intravede un leggero miglioramento della congiuntura. Secondo le previsioni dell’istituto BAK e dell’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA), il numero di nuove immatricolazioni dovrebbe accelerare nel 2023, con un rialzo del 13,6% rispetto al 2022.
Una persona spegne la luce.

La ripresa del settore alberghiero è adombrata dalla fattura dell’energia

(23.11.2022) L’inverno si preannuncia piuttosto positivo per il settore alberghiero svizzero. Secondo un’inchiesta di HotellerieSuisse, più del 50% delle strutture prevede che il proprio fatturato dovrebbe per lo meno eguagliare quello pre-Covid. Tuttavia, l’aumento dei costi frena questo slancio.

Ultima modifica 03.01.2022

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2022.html