Come funziona il principio "Cassis de Dijon"

Il principio ʺCassis de Dijonʺ permette la circolazione sul mercato svizzero di prodotti non conformi alle prescrizioni elvetiche provenienti dallo Spazio economico europeo.

Il principio "Cassis de Dijon" permette di far circolare sul mercato svizzero dei prodotti provenienti dallo Spazio economico europeo (SEE) non conformi alle prescrizioni tecniche elvetiche. Si tratta di uno dei tre strumenti della legge federale sugli ostacoli tecnici al commercio (LOTC).

Funzionamento del "Cassis de Dijon"

Con il principio "Cassis de Dijon" le imprese hanno la possibilità di far circolare liberamente e senza controllo preliminare dei prodotti tra l'UE, il SEE e la Svizzera, anche se non soddisfano le prescrizioni tecniche elvetiche. Diverse condizioni devono comunque essere soddisfatte (art.16a, cpv.1, LOTC):

  • I prodotti devono sottostare alle prescrizioni tecniche dell'UE, di uno Stato membro e del SEE
  • I prodotti devono essere legalmente sul mercato dell'UE, di uno Stato membro o del SEE

Al fine di non essere discriminati, i produttori svizzeri hanno anch'essi la possibilità di fabbricare certi prodotti destinati al mercato elvetico in funzione degli standard dell'UE, di uno Stato membro o del SEE.

Eccezioni al "Cassis de Dijon"

La LOTC (art.16a, cpv. 2) prevede diversi casi nei quali il principio "Cassis de Dijon" non si applica:

  • I prodotti soggetti a omologazione
  • Le sostanze soggette all'obbligo di notifica secondo la legislazione in materia di prodotti chimici
  • I prodotti soggetti ad autorizzazione preliminare d'importazione
  • I prodotti soggetti a un divieto d'importazione
  • I prodotti per i quali il Consiglio federale ha deciso una deroga

Inoltre, il principio "Cassis de Dijon" non si applica nemmeno quando vi sono interessi pubblici preponderanti in gioco.

Per facilitare il compito degli importatori, la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) ha messo online una lista dei prodotti non coperti dal principio "Cassis de Dijon", detta "lista negativa". Costantemente aggiornata, non è né definitiva, né esaustiva.

Derrate alimentari

Il principio "Cassis de Dijon" è sottoposto ad una regolamentazione particolare nel caso delle derrate alimentari. Contrariamente agli altri prodotti, queste necessitano di un'autorizzazione dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) prima dell'immissione sul mercato. Spetta all'importatore provare che la derrata alimentare è conforme agli standard dell'UE, di uno Stato membro o del SEE, e stabilire se è sul mercato d'esportazione legalmente.


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 27.09.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/import-export/scegliere-un-paese-partner/import-export-nell-ue/principio-cassis-de-dijon.html