Norma di gestione della qualità secondo ISO 9001

Un sistema di gestione della qualità (SGQ) – per esempio secondo le norme ISO 9001 – è un sistema di conduzione e controllo. La decisione da parte di un’azienda di introdurre una determinata norma ha anche un'importanza strategica.

Un SGQ permette alle aziende di offrire in qualsiasi momento prodotti e servizi di qualità preassegnata. Può quindi orientarsi per esempio maggiormente verso i suoi clienti per ottenere determinati vantaggi concorrenziali. Tuttavia un sistema di gestione della qualità non mira soltanto a conseguire un successo aziendale a breve termine, ma agisce anche a lungo termine.

Catena degli effetti

La catena degli effetti di un SGQ può essere rappresentata nel modo seguente:

Schema: descrive gli effetti dell'introduzione di un sistema di gestione della qualità che, ottimizzando produttività e qualità dell'output e contribuendo alla diminuzione dei costi e al livello di soddisfazione del cliente, porta al successo a lungo termine.

La qualità cos'è?

La qualità può essere spiegata nel seguente modo: "soddisfacimento di richieste prestabilite e presupposte del cliente e della società attraverso misure economiche ed ecologiche dell'organizzazione".

Di quanta qualità vi è bisogno? Per la sopravvivenza dell'azienda la qualità deve essere sufficientemente elevata affinché soddisfi le esigenze del cliente. Ma la qualità da sola non basta. L'azienda deve assicurarsi che la qualità venga ottenuta a prezzi di mercato (qualità intrinseca).

La gestione della qualità si è imposta perché è stato appurato che costa di meno evitare di fare errori anziché cercare di eliminarli alla fine del processo di produzione. I costi da imputare agli errori vengono minimizzati non appena l'azienda è in grado di gestire e migliorare continuamente i processi importanti dal punto di vista della qualità.

ISO 9001

La norma ISO 9001 è la certificazione più riconosciuta a livello internazionale per migliorare la gestione della qualità nelle aziende (SGQ). La norma descrive il sistema di gestione per la qualità per mezzo di un modello e stabilisce i requisiti generali per un SGQ. Di seguito gli sette principi della gestione della qualità descritti nella norma ISO 9001:

  1. Organizzazione focalizzata sul cliente
  2. Responsabilità della leadership
  3. Coinvolgimento delle persone
  4. Approccio orientato ai processi
  5. Miglioramento continuo
  6. Approccio pragmatico alla presa di decisioni
  7. Relazione mutuamente vantaggiosa con i fornitori

Ambiti centrali

Tre ambiti d'importanza capitale per introdurre la norma ISO 9000:

  1. Strategia di mercato


    Sotto il profilo strategico, un certificato ISO consente di contrastare la concorrenza sul mercato e di dimostrare la qualità dei propri prodotti o servizi. Per produttori, fornitori e grandi imprese internazionali il certificato è considerato quasi d'obbligo per poter ottenere ordini di una certa dimensione.

  2. Assicurare il futuro

    L'introduzione di un SGQ aiuta l'azienda a sviluppare ulteriormente il proprio potenziale. Si tratta quindi di un percorso obbligato per indirizzare l'azienda verso un futuro sicuro, nonostante i repentini cambiamenti, i mutamenti delle condizioni quadre e delle richieste. 

  3. Importanza giuridica


    Dal punto di vista giuridico la norma ISO 13485 (farmaci) e la serie di norme ISO 9000 (tutti gli altri prodotti) costituiscono in seno all'Unione europea l'unica base di certificazione di tutte le società nazionali di normalizzazione e certificazione riconosciuta anche a livello mondiale.

Queste norme offrono quindi una base giuridica molto ampia. Si tratta di un aspetto molto importante per le aziende attive a livello internazionale, soprattutto in caso di risarcimento. Da sapere assolutamente è che la norma di per sé non ha carattere giuridico.

Regole fondamentali di un SGQ

Un sistema di gestione è uno strumento per applicare in modo mirato gli obiettivi aziendali. Occorre quindi attuare una pianificazione dei processi aziendali, mettere in atto questi ultimi come previsto, svolgere un controllo del rendimento e correggere laddove necessario.

Il sistema di gestione della qualità si basa sul ciclo PDCA (plan, do, check, act), il quale tiene conto di quattro fasi del management: la programmazione, l'esecuzione, il controllo nonché la fase di azione per l'ottimizzazione e l'adattamento del processo. All'inizio occorre effettuare un'analisi e realizzare un "inventario" dello stato attuale, motivo per cui spesso si parla anche di ciclo A-PDCA (A per analisi).

Schema: descrive l'applicazione del sistema di gestione della qualità che si basa sul ciclo PDCA (plan, do, check, act), il quale tiene conto di quattro fasi del management: la programmazione, l'esecuzione, il controllo nonché la fase di azione per l'ottimizzazione e l'adattamento del processo.

Il circuito funziona nel seguente modo:

  • Nella prima fase si pianificano tutte le attività necessarie al raggiungimento dell'obiettivo (cosa, come e chi). Al contempo si formula l'obiettivo di miglioramento (situazione futura) che rappresenterà il risultato delle attività.
  • Nella fase di realizzazione si passa, come previsto dal piano, alla fase di esecuzione. All'occorrenza è possibile applicare un circuito di regolamentazione secondario per le attività e i progetti di carattere generale. I risultati vengono registrati secondo la situazione attuale.

  • Durante la fase di controllo viene effettuato un confronto tra situazione attuale e situazione futura. Sulla base di tale confronto si procede alla verifica delle misure di adeguamento.

    Mediante un confronto vengono verificate misure correttive:
    • Occorre modificare la fase di esecuzione?
    • Bisogna modificare il piano?
    • Occorrono nuovi obiettivi per modificare la situazione futura?
    • Ecc.

Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 27.09.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/certificazione-e-normalizzazione/normalizzazione/norma-di-gestione-della-qualita.html