Promuovere l’innovazione: gli assi prioritari

Primo piano di due operai in tuta blu che stanno lavorando su di un pezzo in assemblaggio.

La Commissione per la tecnologia e l’innovazione (CTI) ha identificato cinque settori prioritari per incoraggiare l’innovazione in Svizzera. Presentazione.

Nei prossimi anni, le aziende svizzere si troveranno ad affrontare sfide importanti: l'avanzare della globalizzazione aumenta la concorrenza internazionale, i cambiamenti demografici conducono a un invecchiamento della popolazione, la durata di vita del sapere si accorcia sempre di più. Per le PMI, la capacità d'innovazione giocherà un ruolo sempre più importante, con lo scopo di restare competitive e di distinguersi.

La Commissione per la tecnologia e l'innovazione (CTI) ne è ben consapevole. Per aiutare l'economia svizzera a rimanere in prima linea nell'innovazione, l'agenzia ha individuato cinque settori considerati prioritari per il periodo 2013-2016 :

  • Incoraggiare i progetti di R&S. Considerata come la missione fondamentale della CTI, il sostegno alla ricerca e allo sviluppo (R&S) passa dal trasferimento di conoscenze tra la ricerca accademica e il settore privato. L'agenzia incoraggia le aziende a comunicare le loro esigenze alle università e gli scienziati a trasformare le loro scoperte in prodotti commercializzabili con l'aiuto delle imprese. In particolare, la CTI ha introdotto gli "assegni per l'innovazione", dei buoni concessi alle aziende per acquisire servizi di ricerca.
  • Incoraggiare l'imprenditorialità. L'agenzia intende rafforzare la sua iniziativa "CTI Entrepreneurship" che offre formazioni ai giovani laureati in grado di creare una start-up. Inoltre, la CTI vuole ampliare il suo programma di coaching per fondatori di start-up che facilita l'accesso ai network, agli investitori e al know-how.
  • Sostenere il trasferimento delle conoscenze e delle tecnologie. La CTI vuole fare approfittare ulteriormente le PMI delle competenze delle università svizzere. Il trasferimento delle conoscenze sarà incoraggiato in particolare attraverso "network tematici nazionali" tra il mondo accademico e il settore privato che si concentreranno su progetti d'importanza nazionale piuttosto che regionale. Le PMI potranno anche beneficiare di esperti dell'innovazione della CTI e delle sue piattaforme informative.
  • Rafforzare la cooperazione. La CTI intende incoraggiare la cooperazione tra i vari partner sia a livello nazionale che internazionale.
  • Sviluppare le risorse della CTI. Per rimanere il partner ideale in Svizzera nel campo dell'innovazione, l'agenzia si propone di ottimizzare i propri processi e di attrarre i migliori specialisti, perpetuando le risorse finanziarie.

Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Download

Strategia della CTI per il periodo 2013-2016 (PDF, 531 kB, 27.01.2016)Commissione per la tecnologia e l’innovazione (CTI). (solo in tedesco)

Ultima modifica 09.02.2016

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/politica-pmi/promuovere-l-innovazione/gli-assi-prioritari.html