Fatti e cifre sulle PMI svizzere

Tre operai in tuta blu all'interno di un'officina: il più anziano sta parlando e mostrando qualcosa fuori campo agli altri due, un ragazzo e una ragazza.

Qual è la politica Svizzera sulle PMI? La Confederazione sostiene attivamente questo segmento importante dell’economia. Spiegazioni e statistiche.

Le piccole e medie imprese svolgono un ruolo fondamentale nell'economia svizzera. Dalla semplice panetteria alla start-up attiva su internet o al fabbricante di macchine, le PMI rappresentano la stragrande maggioranza delle aziende e generano due terzi dei posti di lavoro nel paese. Esse offrono un contributo maggiore alla creatività, alla crescita e alla prosperità nazionali.

La Confederazione riconosce l'importanza delle PMI in Svizzera e presta un'attenzione particolare a queste aziende, sforzandosi di soddisfare le loro esigenze. Per mezzo di una politica elaborata su misura, essa cerca in continuazione di semplificargli la vita e di mantenere un ambiente ottimale per un sano sviluppo del loro business. Gli obiettivi primari della strategia svizzera a favore delle PMI sono i seguenti:

  • Ridurre gli ostacoli amministrativi
  • Sviluppare l'e-government
  • Incoraggiare la creazione di aziende
  • Migliorare le condizioni di finanziamento delle aziende
  • Facilitare l'accesso ai mercati
  • Promuovere l'innovazione

La Segreteria di Stato dell'economia (SECO) ha un ruolo centrale nella politica a favore delle PMI. Essa opera in stretta collaborazione con vari partner, tra i quali figurano il centro di eccellenza per l'internazionalizzazione delle imprese Switzerland Global Enterprise, l'assicurazione svizzera contro i rischi dell'esportazione (ASRE), e le quattro società cooperative di fideiussione svizzere. La Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l'innovazione (SEFRI) è anch'essa coinvolta, al fine di garantire le migliori condizioni quadro possibili. Tra gli altri partner importanti, possiamo citare le associazioni che rappresentano l'economia, come l'Unione svizzera di arti e mestieri (Usam), la Federazione delle imprese svizzere (economiesuisse) o le associazioni mantello dei vari settori.

Come definire una PMI in Svizzera e nell'UE?

Sebbene non esista nessuna definizione della nozione di PMI in Svizzera, la SECO utilizza un unico criterio: il numero di dipendenti. Ogni azienda, indipendentemente dalla sua forma giuridica e dalla sua attività, è considerata come una PMI a condizione che impieghi meno di 250 persone, ossia tra uno e 249 dipendenti.

Le PMI sono definite dalla Commissione europea come imprese con meno di 250 dipendenti. Devono avere un fatturato annuo di massimo 50 milioni di EUR o un totale di bilancio non superiore ai 43 milioni di EUR.

Le PMI in cifre

Numero di aziende, metodi di finanziamento, creazioni o chiusure di società: grazie ai molteplici studi realizzati presso le PMI in Svizzera, gli imprenditori possono confrontare i loro risultati con le medie nazionali. Panorama delle statistiche chiave.

La politica svizzera sulla crescita

Per rilanciare l'economia svizzera, la Confederazione ha introdotto una politica di forte crescita. Le sue misure riguardano anche le PMI.


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 21.11.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/fatti-e-tendenze/politica-pmi-fatti-e-cifre.html