Ufficio di revisione e tipi di controllo

In linea di principio, tutte le imprese sono tenute a nominare un ufficio di revisione riconosciuto e a fargli verificare i conti annuali.

Le società anonime (SA), le società a garanzia limitata (Sagl), le cooperative, le società in accomandita per azioni, le associazioni e le fondazioni, sono tutte soggette alla legge sulla revisione. Il tipo di revisione dipende dalle dimensioni e dall'importanza economica dell'organizzazione. In base a questi fattori, un'impresa deve procedere a un controllo ordinario o limitato. Si consiglia di scegliere un ufficio di revisione che sia indipendente dal proprio fiduciario o consulente. Le ditte più piccole possono fare a meno della revisione contabile a determinate condizioni, in particolare su decisione unanime dei titolari.

Revisione fiscale o dell'AVS

In previsione di una revisione fiscale o dell'AVS, conviene richiedere una seconda opinione indipendente. La revisione è una prevenzione contro gli errori sistematici che potrebbero avere conseguenze negative sull'azienda. Inoltre, una separazione netta dei poteri è un principio riconosciuto di buona direzione aziendale ("Good Corporate Governance").

Nuove regole per la revisione

I conti annuali delle imprese devono essere sottoposti al controllo ordinario se, per due anni consecutivi, due dei valori che figurano come valori soglia sono stati superati. La nuova legge sulla revisione, in vigore dall'inizio del 2012, definisce i valori di soglia a:

  • CHF 20 milioni per la somma di bilancio (invece di CHF 10 milioni)
  • CHF 40 milioni per il fatturato (invece di CHF 20 milioni)
  • 250 per i posti di lavoro a tempo pieno (invece di 50)

Altri criteri per una revisione ordinaria

La revisione ordinaria vale anche per le società che hanno l'obbligo di elaborare un conto di gruppo o nel caso in cui lo richiedano degli azionisti che rappresentano insieme almeno il 10% del capitale sociale (opting-up). Inoltre, un controllo dei conti annuali può essere previsto dagli statuti o deciso dall'assemblea generale.

Una revisione di tipo ordinario prevede un resoconto integrale da presentare al consiglio d'amministrazione e un rapporto di revisione riassuntivo da sottoporre all'assemblea generale.

Revisione limitata o assenza di revisione

In Svizzera, la maggior parte delle PMI non soddisfa i criteri sopra esposti e non deve quindi procedere a un controllo ordinario. I loro conti annuali devono essere rivisti per mezzo di una revisione limitata.

La revisione limitata richiede un rapporto di revisione riassuntivo da trasmettere all'assemblea generale. Tale procedura prevede l'interrogazione da parte del management, la verifica delle informazioni e un'operazione di verifica analitica. 

Una società può rinunciare parzialmente (opting-down) o interamente (opting-up) alla revisione se i suoi titolari lo acconsentono in modo unanime e se l'impresa in questione non conta più di dieci dipendenti a tempo pieno. È inoltre possibile che i creditori richiedano l'esecuzione di una revisione (opting-in).


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 05.01.2016

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/questioni-finanziarie/contabilita-e-revisione/ufficio-di-revisione.html