Valutazione di un’impresa secondo il metodo discounted cash-flow

  1. Allestite un budget dettagliato per gli anni successivi. Siccome i processi d'investimento nell'attivo circolante e negli immobilizzi influiscono notevolmente sul flusso di denaro, va scelto un periodo di pianificazione che contenga l'intero ciclo d’investimento.
  2. Siccome i free cash-flow futuri (FCF) possono essere stimati in maniera ragionevole solo per un determinato numero di anni, al posto dei singoli FCF, oltre il periodo di pianificazione, viene calcolato un cosiddetto valore residuo (rendita futura capitalizzata). Questo valore residuo, che spesso supera il 50% del valore dell'impresa, si ottiene capitalizzando un FCF rappresentativo.
  3. I singoli risultati vengono scontati con un costo medio ponderato del capitale nel giorno determinante per la valutazione. Nello sconto si calcolano tutti i rendimenti futuri al momento della valutazione al fine di stabilire il valore attuale di questi rendimenti.
  4. Partendo dai valori attuali scontati viene sottratto il capitale di terzi e aggiunti i valori patrimoniali non di esercizio. Si ottiene così il valore effettivo del capitale proprio (o del valore azionario).

Fonte: OBT

Ultima modifica 14.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/questioni-finanziarie/contabilita-e-revisione/cash-flow/il-metodo-discounted-cash-flow.html