Gestire bene la pianificazione delle vacanze

Le vacanze sono indispensabili per l’equilibrio personale di ogni lavoratore e di conseguenza anche per quello dell’azienda.

In Svizzera, un dipendente ha l'obbligo di accordare almeno quattro settimane di vacanze all'anno a ciascuno dei suoi dipendenti. Questa durata si eleva a cinque settimane se si tratta di un lavoratore di meno di vent'anni. Naturalmente, il contratto individuale di lavoro, il contratto normale di lavoro o il contratto collettivo possono offrire più vacanze.

I lavoratori a tempo parziale hanno diritto ad avere ferie pagate in proporzione alle ore di lavoro fornite. Spesso, il salario delle vacanze è già incluso nel salario orario. In tal caso l'ammontare di tali indennità deve essere stipulato separatamente nel contratto di lavoro.

In certi casi di assenza prolungata, come nel caso di malattia o di esercizio di una funzione pubblica, può essere considerata una riduzione delle vacanze da parte del datore di lavoro.

Pianificare bene le vacanze

Normalmente, il datore di lavoro pianifica i periodi di vacanza dei dipendenti tenendo conto dei loro desideri. Spesso i lavoratori che hanno figli preferiscono assentarsi durante le vacanze scolastiche. A sua volta, il datore di lavoro deve tenere conto del buon funzionamento della sua azienda. Di conseguenza, è opportuno pianificare con largo anticipo i periodi di assenza dei dipendenti. Si consiglia di definire le vacanze almeno tre mesi prima.


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 15.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/personale/diritto-del-lavoro/vacanze.html