RSI: le aspettative del Consiglio federale nei confronti delle imprese

Il documento programmatico e il piano d’azione del Consiglio federale informano le imprese sulle aspettative del Consiglio federale e definiscono il ruolo della Confederazione nei confronti della responsabilità sociale d’impresa.

  • Il documento programmatico e piano d’azione adottato dal Consiglio federale nel 2015 fornisce una visione generale delle attività attuate o promosse dalla Confederazione nell’ambito della RSI. La Confederazione riveste un ruolo importante, che crea condizioni quadro e elabora standard, in particolare nei forum multilaterali quali l’OCSE, l’Organizzazione internazionale del Lavoro o l’ONU.

  • La RSI implica il rispetto delle disposizioni legali (ad esempio, la legislazione del lavoro o della protezione dell’ambiente) e le convenzioni tra partner sociali. Si tratta inoltre di prestare attenzione alle aspettative della società che possono andare oltre gli obblighi giuridici. Il Consiglio federale si aspetta che le imprese si assumano la loro responsabilità sociale ovunque esse siano attive, sia in Svizzera che all’estero, conformemente alle norme e direttive RSI riconosciute internazionalmente. Esse vengono esortate ad incoraggiare i loro partner commerciali, fornitori e subappaltatori a rispettare i principi della RSI.

  • Inoltre, la Confederazione sensibilizza e sostiene le imprese nel loro passaggio alla RSI. Informa e incoraggia il dialogo con gli stakeholder – fornitori, partner – integra questi aspetti nei partenariati pubblico-privato e adotta un comportamento responsabile nelle sue attività, fungendo da esempio. Di conseguenza, sostiene la piattaforma «Bussola di sostenibilità» che consiglia le PMI svizzere e il settore pubblico nelle fasi di acquisizione, per la scelta e l’attuazione di criteri ambientali e sociali. Inoltre, essa finanzia la rete svizzera del Patto mondiale delle Nazioni Unite come piattaforma di dialogo per i temi della RSI e per la diffusione di consigli utili inerenti i dieci principi del Patto Mondiale. 

Informazione

Sul tema

Linee guida OCSE per le imprese multinazionali 

Queste Linee guida costituiscono il codice multilaterale più completo inerente la condotta responsabile delle imprese. Gli Stati membri dell’OCSE le hanno elaborate in collaborazione con delle imprese, delle organizzazioni sindacali e delle organizzazioni non governative. Queste linee guida si rivolgono a tutte le aziende attive a livello internazionale, anche alle PMI. Questo codice di condotta, non vincolante sul piano giuridico, completa i regolamenti in vigore negli stati in questione e deve essere applicato ovunque le imprese siano attive. 

Gli stati firmatari si sono impegnati sul piano del diritto internazionale a promuoverle. Essi incoraggiano l’attuazione delle linee guida in particolare attraverso i Punti di contatto nazionali (PCN). Questi sono a disposizione per qualsiasi tipo di domanda e servono da piattaforma di dialogo e da organo extragiudiziario di mediazione in caso di annunci di presunte mancanze. La Segreteria di Stato dell’economia (SECO) accoglie il PCN svizzero. 

Ultima modifica 16.01.2019

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/responsabilita-sociale-d-impresa-rsi/ruolo-e-aspettative-della-confederazione.html