Scegliere gli indicatori di prestazione ambientale

Scegliere gli indicatori di prestazione ambientale più adatti ai bisogni di una PMI richiede una certa coerenza con gli obiettivi definiti.

La seconda fase del processo consiste nella selezione di alcuni o di tutti i diciotto indicatori di prestazione ambientale stabiliti e presentati in questa rubrica. Questi rappresentano solo una base a cui una PMI può togliere o aggiungere degli elementi in base alla sua attività. Possono essere utilizzati anche altri indicatori.

Soprattutto nelle prime fasi del processo, è possibile che una PMI non abbia tutti i dati necessari per il calcolo di certi indicatori. Ciò non dovrebbe costituire un ostacolo. Per cominciare, anche i dati parziali possono individuare i problemi in termini di prestazioni ambientali.

Numero d'indicatori da selezionare

La quantità d'indicatori selezionati dipende dai dati già disponibili dall'imprenditore e dai mezzi che quest'ultimo è pronto ad utilizzare per ottenerne altri:

  • Principiante. Per un primo passo verso una produzione sostenibile, un imprenditore può scegliere da uno a cinque indicatori in base ai dati che l'azienda raccoglie in tempi normali.
  • Intermediario. Un imprenditore più esperto può andare oltre e scegliere tra sei e dodici indicatori relativi ai problemi specifici identificati.
  • Avanzato. Per I più esperti, è possibile misurare da tredici a diciotto indicatori di prestazione ambientale, o anche di più se l'attività dell'azienda si presta a questo calcolo.

Come scegliere gli indicatori giusti

  • Identificare gli indicatori pertinenti. Gli indicatori scelti dovranno riflettere gli obiettivi definiti durante la prima fase. Ad esempio, se l'uso di energia è stato definito come una priorità, l'imprenditore deve tener conto dell'indicatore di consumo di energia (O2), dell'indicatore di consumo di energia rinnovabile (O3) e dell'indicatore di emissioni di gas a effetto serra (O4).
  • Stabilire quali dati sono necessari. Per ogni indicatore, la PMI deve fornire una serie di dati che devono essere raccolti con attenzione.
  • Stabilire un processo di raccolta dei dati. L'imprenditore deve assicurarsi che i dati sono raccolti con attenzione e gestiti in modo da mantenere il loro risultato e da non essere alterati. Ad esempio, un regolamento può prevedere che certi dati siano misurati in un certo modo, a intervalli regolari e che i risultati siano sistematicamente copiati in un documento specifico. Le anomalie o I problemi eventuali saranno individuati rapidamente.

Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 31.08.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/responsabilita-sociale-d-impresa-rsi/primi-passi-verso-una-produzione-sostenibile/scegliere-gli-indicatori.html