Tener conto delle conseguenze negative

L'ultima fase dell'analisi delle misure di sostenibilità consiste nel trovare un equilibrio tra le ottimizzazioni e le loro eventuali conseguenze negative.

Le misure realizzate per ottimizzare la sostenibilità di un'azienda possono in certi casi generare degli effetti collaterali indesiderabili. Per ottenere la soluzione ottimale, conviene quindi trovare un equilibrio tra le varie soluzioni e le eventuali conseguenze negative che ne derivano.

Esempio di soluzioni multiple con conseguenze variabili

La tabella di calcolo qui di seguito è stata ripresa dal capitolo precedente. Si tratta di un esempio di azienda fittizia che cerca di determinare le misure ottimali di sostenibilità da realizzare in base a considerazioni di carattere finanziario. Sono possibili tre scenari.

  Scenario 1

Di base
Scenario 2
Sostituire gli impianti di refrigerazione per ridurre la dipendenza dai generatori di emergenza
Scenario 3

Aumentare l'isolamento, la ventilazione e la superficie vetrata per ridurre il consumo globale
Consumo annuo totale di energia (MJ) 400'000 350'000 300'000
Indicatore di consumo di energia (O2) = Energia totale consumata/ fattore di normalizzazione 8MJ/prodotto 7MJ/prodotto 
(-12,5% rispetto allo scenario 1) 6MJ/prodotto (-25% rispetto allo scenario 1)
Costo annuo di energia USD 200'000 USD 180'000 USD 150'000
Differenza annua del costo di energia rispetto allo scenario 1   USD 20'000 USD 50'000
Costo dei nuovi impianti 0 USD 50'000 USD 200'000
Durabilità dei nuovi impianti   5 anni 10 anni
Ammortamento annuo   USD 10'000 USD 20'000
Costo annuo totale USD 200'000 USD 190'000 USD 170'000
Periodo di rimborso   2,5 anni 4 anni
Beneficio netto 0 USD 50'000 USD 300'000
Ritorno sugli investimenti   100% 150%

Vantaggi e svantaggi degli scenari 2 e 3

Ogni scenario presenta dei vantaggi e degli svantaggi da prendere in considerazione:

  • Adottando lo scenario 2, l'azienda ha la possibilità di risparmiare dei soldi e di ridurre il consumo di energia. Il risparmio monetario è modesto e i tempi per il rimborso dell'investimento sono brevi.
  • Nello scenario 2, l'azienda potrebbe anche considerare che la riduzione della dipendenza dai generatori di emergenza renda la società più vulnerabile di fronte ai fornitori energetici, minacciando così le spese di funzionamento e l'affidabilità della fornitura.
  • Nello scenario 3, l'investimento iniziale è più rilevante e i tempi per il rimborso sono più lunghi, ma i potenziali risparmi e vantaggi sono nettamente più considerevoli.

La soluzione migliore sarà determinata in base ai bisogni specifici dell'azienda.

Consultare i soci dell'azienda per scegliere la soluzione migliore

Consultare i soci dell'azienda che potrebbero essere danneggiati dalle misure di sostenibilità messe in atto - fornitori, dipendenti, associazioni locali, regolatori, clienti, investitori, ecc. - permette di orientarsi nella scelta di una soluzione. Inoltre, coinvolgere i soci può condurre a identificare nuove possibilità finora ignorate e fornire utili informazioni supplementari.


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 31.08.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/responsabilita-sociale-d-impresa-rsi/migliorare-l-efficienza-ecologica/misure-di-sostenibilita/raggiungere-i-risultati.html