Un'ottimizzazione permanente della sostenibilità

Comunicando le proprie prestazioni ambientali o adottando standard internazionali, le aziende hanno l'opportunità di aumentare la propria sostenibilità.

Le aziende che sono diventate familiari con la produzione sostenibile hanno la possibilità di ampliare le proprie conoscenze e di beneficiare di misure ottenute per mezzo di ulteriori azioni.

Avanzare per ottimizzare la sostenibilità

Le varie tappe per ottimizzare la sostenibilità di un'azienda descritte nella guida dell'OCSE non sono esaustive. Esistono ulteriori soluzioni per migliorare le prestazioni ambientali:

  • Elaborare gli indicatori. Tutte le attività di un'azienda non sono per forza coperte dai 18 indicatori considerati. È quindi necessario definire le proprie priorità periodicamente in modo da identificare i bisogni dell'azienda e gli strumenti necessari alla loro realizzazione.

    La norma ISO (Organizzazione internazionale per la normalizzazione) 14031 fornisce delle indicazioni generali sulla concezione e l'uso della valutazione delle prestazioni ambientali e sull'identificazione e la selezione degli indicatori di sostenibilità:
  • Considerare la durabilità dei prodotti. Vari metodi considerano l'intero impatto del ciclo di vita dei prodotti, dalla fabbricazione all'eliminazione. Sebbene questi metodi siano piuttosto tecnici dal punto di vista dell'analisi e del calcolo dei dati, essi facilitano la concezione di prodotti sostenibili, economici e di qualità a partire da una fase precoce di sviluppo. Tra queste la più nota è l'analisi del ciclo di vita (ACV), standardizzazione internazionale della norma ISO serie 14040:
  • Utilizzare standard esterni di sostenibilità. Alcune etichette servono per stabilire norme specifiche di sostenibilità per vari aspetti ambientali. In generale, sono sviluppati dagli stati, dall'industria o dalle organizzazioni non governative. L'adozione di questi standard rinforza la fiducia dei clienti verso l'azienda. Le norme ISO serie 14020 forniscono delle informazioni sul modo di applicarli e di comunicarli:

Rafforzare i legami tra la gestione e la sostenibilità

Le questioni ambientali e sociali riguardano varie funzioni a livello della gestione di un'azienda. Prepararsi per affrontarle permette di ridurre i rischi e di migliorare le prestazioni. Le soluzioni per definire la propria strategia ambientale sono molteplici:

  • Gestire e migliorare le proprie prestazioni in modo sistematico. L'adozione di un sistema di gestione ambientale (SME) fornisce un approccio globale della struttura organizzativa, della pianificazione e delle risorse da mobilitare per lo sviluppo, la realizzazione e il mantenimento delle misure di sostenibilità. I quadri di riferimento in materia sono la norma ISO serie 14001 e l'Eco-Management and Audit Scheme (EMAS) dell'Unione europea:
  • Abbordare l'impatto sociale ed economico. Le prestazioni ambientali di un'azienda sono direttamente legate ad aspetti sociali ed economici. Può trattarsi ad esempio della qualità del lavoro, dei diritti umani, di etica, di lotta contro la corruzione o ancora della soddisfazione del cliente. La dimensione economica può estendersi alla creazione di posti di lavoro o al pagamento delle tasse. Se delle norme comuni tardano a emergere, diversi standard sono già stati messi in atto come la norma ISO serie 26000 di responsabilità sociale, i principi direttivi dell'OCSE per le multinazionali e la guida del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (PNUE) in materia del ciclo di vita dei prodotti:
  • Considerare una strategia di sostenibilità globale. Le questioni di sostenibilità possono influenzare i mercati sui quali opera un'azienda, l'ambiente competitivo, i regolamenti in vigore o ancora le attese dei consumatori. Sono disponibili diversi strumenti per sviluppare obiettivi concreti in ambito ambientale: la norma ISO 26000, il Global Compact delle Nazioni Unite e le organizzazioni e iniziative locali:

Comunicare le prestazioni di sostenibilità

Diversi tipi di attori hanno interesse a conoscere meglio le prestazioni ambientali di un'azienda. Per rispondere a tali bisogni e trarne vantaggio, sono possibili varie soluzioni:

  • Comunicare le emissioni di sostanze inquinanti in conformità con i registri nazionali. Tutti i paesi dell'OCSE e numerosi altri Stati hanno introdotto o stanno per introdurre un Registro delle emissioni e dei trasferimenti di sostanze inquinanti (PRTR) per quantificare le emissioni di sostanze chimiche pericolose e d'inquinanti rilasciati nell'ambiente. Si tratta di una banca dati nazionale o regionale delle emissioni di sostanze inquinanti stabilita a partire dai rapporti forniti alle autorità dalle aziende. Questi dati sono poi resi pubblici. Certe informazioni devono obbligatoriamente essere dichiarate. Le aziende svizzere possono saperne di più consultando il registro delle sostanze inquinanti SwissPRTR:
  • Pubblicare un rapporto di sostenibilità. Comunicare pubblicamente la propria strategia in ambito ambientale, le proprie prestazioni e le questioni sociali ed economiche a esse correlate, offre una serie di vantaggi. Rafforza la gestione dell'azienda e permette ad esempio di fornire delle informazioni agli investitori, ai mercati, alle autorità, ai clienti, ma anche di coinvolgere i dipendenti dell'azienda. Le relazioni dei fornitori e dei clienti possono inoltre servire per capire le loro aspettative e per ottenere i dati necessari ai calcoli degli indicatori di prestazione. La nuova norma internazionale Global Reporting Initiative (GRI) fornisce degli strumenti per preparare i rapporti di sostenibilità:

Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Informazione

Ultima modifica 31.08.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/responsabilita-sociale-d-impresa-rsi/migliorare-l-efficienza-ecologica/agire-per-migliorarsi/un-ottimizzazione-permanente.html