Le virtù della critica costruttiva per la creatività

Incoraggiare i dipendenti a criticare il lavoro dei colleghi stimola la creatività e affina la qualità delle idee.

Ogni mattina, una manciata di animatori e di tecnici di Pixar Animation Studios si ritrova nella sala di proiezione per analizzare le sequenze realizzate il giorno precedente. Queste "sessioni di critica" sono spesso tese e generano dei dibattiti animati su dei dettagli. Ma secondo l'azienda, sono indispensabili per stimolare la creatività dei collaboratori.  

Queste sessioni sono state perfezionate per evitare che finiscano in un inutile scontro. Ogni commento negativo deve essere accompagnato da una proposta costruttiva per rimediare al problema constatato. L'errore diventa così un primo passo verso la strada del miglioramento. Questo metodo definito "plussing", garantisce che la critica sia sempre costruttiva.

Charlan Nemeth, psicologo dell'università di Berkeley, ha voluto confrontare l'efficacia di un brainstorming classico con un metodo più critico. Ha diviso 265 studenti in gruppi da cinque persone e gli ha chiesto di riflettere a delle soluzioni per migliorare la fluidità del traffico a San Francisco. Le squadre dovevano seguire delle direttive differenti. Alcuni di loro dovevano rispettare le regole del brainstorming classico: lasciare libero sfogo all'immaginazione senza criticarsi; altri avevano il diritto di discutere e anche di criticare le idee emesse. Risultato: i dibattiti hanno generato il 25% di proposte in più! Vedere anche:

Una sana collera favorisce la creatività

Un dibattito tra le varie proposte emesse sembra quindi costringere ciascuno a riflettere al lavoro dei colleghi e a cercare di migliorarlo. Può anche propagare la nozione che tutti possono sbagliarsi e facilita l'accettazione delle critiche al proprio lavoro. Inoltre, quelli che partecipano alle sessioni di critiche si vedono investiti di una missione per trovare le debolezze degli altri. Si sentono ancora più responsabilizzati.

Inoltre, la collera suscitata nei dipendenti sottoposti alle critiche dei colleghi sembra favorire la creatività, almeno a breve termine, secondo uno studio realizzato dai ricercatori dei Paesi Bassi Matthijs Baas, Carsten De Dreu e Bernard Nijstad. Essi hanno paragonato la performance di persone arrabbiate con quella di persone il cui umore era neutro quando gli si chiedeva d'immaginare delle soluzioni per proteggere l'ambiente. I primi si sono mostrati più originali, anche se la loro produttività in termini d’idee è poi declinata rapidamente.

Fonti: Imagine: How Creativity Works, Jonah Lehrer, Houghton Mifflin Harcourt.


Abbonati alla nostra Newsletter gratuita per conoscere le ultime novità (iscrizioni in alto a destra).


Ultima modifica 15.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/consigli-pratici/gestire-una-pmi/creativita/metodi-per-la-creativita/critica-costruttiva.html