Trarre profitto dalle applicazioni per smartphone

Il numero di applicazioni mobili professionali progredisce rapidamente. A chi si rivolgono questi nuovi strumenti e come utilizzarli nella propria impresa?

Una tastiera di computer, un tablet e uno smartphone sono posati sopra ad alcuni documenti dove si legge la scritta social media.

Dopo aver rivoluzionato le abitudini in fatto di comunicazione e di divertimento, gli smartphone ed i tablet penetrano ormai anche la sfera professionale. Sempre più editori di programmi propongono delle applicazioni che si adattano ai bisogni delle imprese. Dalla semplice condivisione di documenti al pagamento di fatture, passando attraverso soluzioni integrate di gestione, l'offerta si arricchisce rapidamente.

"Le tecnologie mobili possono essere particolarmente utili per le imprese i cui effettivi si trovano spesso in viaggio, spiega Stéphane Koch, consulente in strategie internet e fondatore della società Intelligentzia a Ginevra. Prendiamo come esempio un servizio di riparazione: gli impiegati che si trovano in esterno possono ricevere i loro appuntamenti sul proprio smartphone e postare dei resoconti in tempo reale. La casa madre può gestire le agende in modo da minimizzare i tempi morti e garantire al meglio le risorse disponibili, in particolare in funzione del traffico stradale. Dei servizi di polizia e di sicurezza già utilizzano questo tipo di applicazioni."

In maniera generale, gli smartphone ed i tablet stanno diventando dei veri e propri complementi per i computer personali. "Gli strumenti mobili non andranno a sostituire l'equipaggiamento tradizionale in ufficio, reputa Stéphane Koch. Ma permettono di guadagnare tempo in certe situazioni come in treno o in aereo, dove non risulta molto pratico sfoderare un laptop da 15 pollici." Oltre alla semplice messaggeria elettronica esistono oggi delle applicazioni mobili per prendere appunti (ad esempio Evernote o Dragon Dictation), scambiare documenti (ad esempio Dropbox), rielaborare dei testi o delle presentazioni (ad esempio Quickoffice) ed anche seguire l'andamento delle vendite (ad esempio Salesforce Mobile).

Dinnanzi all'ampiezza ed alla qualità dell'offerta, Swisscom ha lanciato la piattaforma Business World PMI, che propone una selezione di applicazioni mobili destinate alle PMI. Questa negozio online comprende in particolare l'applicazione Tweasy, la quale permette di comunicare delle offerte promozionali ai clienti, Europa300, un programma di gestione degli indirizzi, o anche Mobile Team, un'applicazione di gestione dei collaboratori in viaggio.

"Le comunicazioni mobili stanno diventando talmente complesse che molti impiegati non trovano più il tempo per concentrarsi sui loro lavori di base, deplora Tobias Schimidt, della società tedesca BPS International, che ha messo a punto Mobile Team in collaborazione con Swisscom. Cerchiamo di rendere l'organizzazione del lavoro più efficace all'interno delle PMI. Mobile Team permette di vedere dove si trovano i collaboratori su una mappa, di assegnare compiti e di gestire tutte le comunicazioni, compresi gli SMS, attraverso un unico interfaccia."

Stéphane Koch sottolinea come sia vantaggioso sviluppare un'applicazione su misura per la propria impresa: "È necessario esaminare il proprio capitolato d'oneri in maniera dettagliata e valutare se un'applicazione mobile potrebbe ottimizzarne i processi. Non sempre, ma alcune imprese possono chiaramente trarre profitto da una soluzione personalizzata." Lo sviluppo di un'applicazione può facilmente costare tra i CHF 20'000 ed i CHF 100'000, a seconda dello specialista. Il modello di pagamento delle applicazioni già disponibili varia invece sensibilmente: alcune sono gratuite, altre vengono fatturate a seconda del numero di utilizzatori, altre ancora, come Mobile Team, vengono noleggiate dai clienti (CHF 16 al mese e per utilizzatore).

Numerose applicazioni immagazzinano i dati delle imprese nel "cloud", ovvero su dei server di un fornitore esterno che a volte si trova fuori dal territorio svizzero. Pur se questa esternalizzazione offre il vantaggio di eliminare i costi legati al funzionamento dei server e di poter accedere ai suoi dati da qualsiasi apparecchio, essa pone pure importanti questioni di sicurezza: il grado di protezione delle informazioni sull'impresa ed i suoi clienti sarà sufficiente? "La sicurezza resta oggi un problema fondamentale per le tecnologie mobili, ammette Tobias Schmidt. Per quanto concerne Mobile Team, i dati sono altamente sicuri ed immagazzinati nei nostri locali." La Posta ha dal canto suo lanciato Post SuisseID Mobile Service, un nuovo sistema di autenticazione per le applicazioni mobili. L'editore sangallese di programmi di gestione Abacus la utilizza già per la sua applicazione iPad e garantisce inoltre il mantenimento dei dati sul territorio svizzero.


Informazione

Sul tema

Quale piattaforma scegliere per le proprie applicazioni mobili?

Il sistema di sfruttamento iOS di Apple, Android di Google o Windows Phone: quale piattaforma mobile scegliere per la propria impresa? "Le applicazioni create per gli apparecchi Apple sono in generale meglio protette e più facilmente utilizzabili, rileva Stéphane Koch, consulente in strategie internet e fondatore della società Intelligentzia a Ginevra. Ma il sistema Android resta più flessibile ed aperto agli innovatori." Conviene senz’altro prendere in considerazione gli apparecchi già utilizzati dai propri impiegati. Secondo il rapporto IT-Market pubblicato nel marzo 2012, iOS copre ancora l’84,1% del mercato svizzero ma sta diminuendo a vantaggio di Android. L’arrivo dei tablet Microsoft, che propongono una versione mobile di Microsoft Office, potrebbe minacciare ulteriormente le parti di mercato di Apple all’interno delle PMI.

Ultima modifica 02.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/tema-del-mese/2013/trarre-profitto-dalle-applicazioni-per-smartphone.html