I servizi a domicilio, un modello di successo

Portineria, assistenza amministrativa, cucina: il settore dei servizi a domicilio sta vivendo un momento folgorante in Svizzera. Queste PMI propongono un’offerta sempre più originale e variata.

Una giovane coppia e un uomo più attempato discutono sorridenti.

Qual è il menù della settimana? Confit d'anatra e duo di patate, filetto di branzino al miele e soia, polenta e funghi, risotto al finocchio fresco, ricotta e peperoncino. Gäel Juranville inizia le sue giornate di lavoro con un giro tra i fornitori. Il proprietario di Just Cook It si prende il tempo per adocchiare i prodotti freschi che finiranno la sera stessa nelle cucine dei suoi clienti. Il concetto della start-up ginevrina: consegnare al domicilio dei cittadini frettolosi delle ricette e tutti gli ingredienti predosati per realizzarle. La PMI è nata dall'esperienza personale del giovane imprenditore. "Ho lavorato per sette anni nella finanza, spiega Gäel Juranville a PMI Magazine. Adoro cucinare ma i miei orari non mi permettevano di andare a comprare i prodotti che amo e farmi da mangiare."

Just Cook It è nell'aria da tempo. Solidamente impiantati da anni nei paesi anglosassoni, Stati Uniti in testa, i servizi a domicilio sono in piena evoluzione in Svizzera. Il supermercato online LeShop.ch vanta una cifra d'affari di CHF 150 milioni dopo solo 15 anni di esistenza. Ancora rare una decina d'anni fa, le consegne di borse con frutta e verdura hanno avuto un'espansione impressionante e, solo nella Svizzera romanda, una trentina di ditte si contendono il mercato. Dal bricolage professionale per montare una libreria alle cure per il viso senza mai doversi levare le pantofole, passando dalla lavanderia che viene a prendere i panni sporchi e li riconsegna puliti e stirati, le opzioni disponibili vanno diversificandosi sempre più.

Le PMI del ramo si presentano come dei "creatori di tempo libero". Molti notano che queste hanno cominciato puntando ad una clientela dalla mobilità ridotta, ma si ritrovano con una clientela attiva, spesso oberata di lavoro, di cui una buona fetta di espatriati. "I nostri clienti hanno un'età compresa tra i 35 ed i 60 anni e richiedono i nostri servizi per attività di base come tosare l'erba del prato o appendere un quadro al muro, perché non hanno il tempo o le competenze per farlo da sé. Vogliono poter approfittare dei loro weekend e delegano i compiti che li incomodano", spiega Antoine Domahidy, direttore della società vodese di portineria privata Ouidoo, un tempo Domicil Home Services. Questo imprenditore che ha lanciato la sua ditta nel 2007 impiega oggi 13 collaboratori. Sull'arco di qualche anno ha visto spuntare diverse ditte concorrenti - senza contare i numerosi indipendenti - ed ha partecipato alla creazione dell'Associazione svizzera dei portinai privati.

Uno studio della Segreteria di Stato dell'economia (SECO), pubblicato nel 2009, mostra che quasi una persona su cinque fatica a conciliare vita privata e vita professionale. Secondo un'altra ricerca condotta dalla SECO nel 2010, un terzo della popolazione attiva della Svizzera (34%) si sente "spesso" o "molto spesso" stressata - nettamente più del 27% recensito nel sondaggio precedente, effettuato nel 2000. Stéphanie Cornu-Santos, direttrice di La Solution, fiorente PMI che offre molte prestazioni "che facilitano la vita quotidiana", aggiunge che l'incremento della mobilità rafforza anche il bisogno di ricorrere ad un'impresa per i piccoli mestieri quotidiani. "Le persone non passano più la vita nello stesso villaggio. Sono pronti a spostarsi per trovare un lavoro e vivere lontano dal luogo al quale sono affezionati. Il legame con la famiglia ed i vicini si affievolisce e non si sa più a chi chiedere una mano."

L'espansione dei servizi a domicilio corrisponde anche ad un cambiamento di mentalità: gli svizzeri vogliono prendersi cura di sé. "Si osserva chiaramente questa tendenza. Sono pronti a pagare per ottenere maggiore confort, analizza Raphaël Cohen, direttore del diploma d'imprenditoria e business development alla HEC di Ginevra. Le insalate prelavate in sacchetto o le capsule Nespresso rappresentano alcuni esempi: costano molto di più ma riscontrano un grande successo." L'offerta si democratizza e non è più riservata soltanto ad un pubblico agiato. La maggior parte delle PMI interpellate indica che i clienti provengono da tutte le categorie sociali. "È abbordabile ma, senz'altro, bisogna voler spendere per questi servizi. Si tratta di una scelta personale", sottolinea Sréphanie Cornu-Santos di La Solution. Antoine Domahidy di Ouidoo sottolinea che ricorrere ad un'impresa generalista può addirittura rivelarsi vantaggioso. "Per i casi in cui l'intervento di uno specialista non si riveli indispensabile, ad esempio il montaggio di una lampada o annaffiare le piante, rivolgersi ad una ditta di portineria privata costa meno che chiamare un elettricista o un giardiniere."


Informazione

Sul tema

Impiegati costantemente in movimento

“Siete stressati” non c’è problema, veniamo a casa vostra.” Dieci anni fa ha cominciato come massaggiatrice nelle imprese ed ora Angélique Robert propone spontaneamente ai suoi clienti troppo indaffarati di andare a casa loro. Ed è un successo! La sua società, con sede nel canton Vaud, all’epoca si chiamava Art de Toucher. Ha poi cambiato nome diventando Sérénis ed ha esteso le sue attività alle cure estetiche ed al canton Ginevra. Può vantare dodici impiegati e la sua offerta comprende massaggi, drenaggi e riflessologia, ma anche manicure, pedicure, depilazione e cure del viso. Angélique Robert sottolinea che i suoi clienti provengono da “tutti i ceti”. “Il nostro scopo è di non limitarci alla nicchia del lusso. Vogliamo puntare ad un ampio mercato con tariffe competitive. Ad esempio, i nostri massaggi costano 120 franchi all’ora, spostamento incluso. Proporre tutte queste prestazioni in maniera mobile implica molta organizzazione. Si deve trasportare del materiale talvolta ingombrante e trovare del personale che accetti di essere costantemente in movimento, afferma Angélique Robert. Ma il gioco vale la candela. La domanda è in costante aumento e gli affari vanno a gonfie vele.”

Ultima modifica 02.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/tema-del-mese/2013/i-servizi-a-domicilio-un-modello-di-successo.html