Rallentamento nel settore manifatturiero svizzero

Raiffeisen PMI sondaggio libri ordinativi in entrata indice PMI imprese industriali 2018

(06.02.2019) Il dinamismo delle piccole e medie imprese del settore industriale ha accusato un rallentamento marcato. Nel dicembre 2018, l’indice Raiffeisen PMI PME è infatti caduto al suo livello più basso da luglio, stabilendosi a 52,4 punti.

Oltre al fatto che si tratta del valore più basso dal mese di luglio (49,2), è anche il secondo più debole dalla creazione dell’indice PMI PME nel marzo 2018. L’effetto moderatore – ovvero la stagnazione degli affari che caratterizza generalmente la fine dell’anno – spiega questa regressione dell’indice rispetto al suo livello di novembre (60,1 punti) e di ottobre (56,6).

Tuttavia, l’indice globale si mantiene ancora al di sopra della soglia di crescita di 50 punti. Per stabilirlo, gli economisti della banca Raiffeisen si interessano ai volumi degli ordinativi, agli impieghi, alle riserve di merci, alla produzione e ai tempi di consegna. E, malgrado questi sotto indicatori dei direttori degli acquisti fossero in calo alla fine dell’anno, essi si mantenevano tutti al di sopra della soglia di crescita. L’unica eccezione è rappresentata dagli impieghi, che si trovavano al di sotto di questa soglia.

Più in dettaglio, il sotto indicatore "impieghi" perdeva 5,6 punti, passando dai 54,9 punti di novembre ai 49,3 di dicembre. Nello stesso periodo, i cali più importanti concernevano la "produzione" (-11,3) e le "le riserve di merci" (-9,7). Il riempimento degli libri degli ordinativi è regredito di 7,6 punti e i "tempi di consegna" di 3,6.

Siccome l’indice PMI PME Raiffeisen esiste da meno di un anno, le correzioni stagionali non possono essere eseguite.


Informazione

Ultima modifica 06.02.2019

Inizio pagina

Notizie e informazioni per imprenditori e futuri imprenditori
https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2019/rallentamento-nel-settore-manifatturiero-svizzero.html