Un primo semestre eccezionale per l’orologeria

Due orologi metallici su una sagoma espositiva.

(08.08.2018) L’orologeria può essere contenta dei suoi risultati. Secondo le ultime statistiche della Federazione dell’industria orologiera svizzera (FH), le esportazioni del primo trimestre 2018 superano la soglia dei CHF 10 miliardi, un risultato che non veniva raggiunto dal 2015. 

Durante il mese di giugno, le esportazioni orologiere sono progredite dell’11,8% su scala annuale. Il loro valore finanziario totale si è stabilito a CHF 1,9 miliardi. 

Questo mercato è trainato soprattutto dalla vendita di orologi da polso (+11,9%), modelli bimetallici in testa (+17,8%). Per quanto concerne le gamme di prezzi, gli orologi il cui prezzo è inferiore ai CHF 500 mostrano un calo di 250'000 pezzi mentre quelli oltre questo valore sono in aumento. Per i modelli di oltre CHF 3'000, l’incremento delle vendite mostra addirittura una crescita a due cifre (+16,7%). 

Per quanto concerne gli sbocchi, Hong Kong è in testa (13,9% di quota di mercato con una progressione del 39,2% rispetto a giugno 2017), seguono gli Stati Uniti (9,8% di quota di mercato), il Giappone (6,8%), la Francia (6,7%), la Cina (6,4%) e il Regno Unito (5,7%), i quali restano i principali clienti di questo settore. 

Promemoria: le statistiche diffuse dalla FH si basano sulle cifre d’esportazione e non sulle cifre dei vendita ai consumatori finali. Vi possono pertanto essere delle differenze tra questi due tipi di dati.


Informazione

Ultima modifica 08.08.2018

Inizio pagina

Notizie e informazioni per imprenditori e futuri imprenditori

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2018/un-primo-semestre-eccezionale-per-l-orologeria.html