Record di investimenti svizzeri in Europa

Banconote di euro attorno alla bandiera svizzera.

(11.07.2018) Le imprese svizzere non hanno mai investito tanto in Europa. In totale sono stati realizzati 326 investimenti diretti in altrettanti paesi del continente nel 2017, un record secondo lo studio di consulenza EY. Si tratta di una progressione del 10% rispetto all’anno precedente. 

La Svizzera rappresenta così il sesto investitore in Europa, dopo Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Cina e Giappone, precisa EY. Ciò corrisponde alla creazione di 13'693 posti di lavoro. Gli investimenti diretti in Europa sono quasi triplicati durante l’ultimo decennio. 

Non sorprende che le imprese elvetiche abbiano privilegiato i paesi vicini. La Germania, primo partner commerciale della Svizzera, è stata oggetto di 123 investimenti, in aumento del 12% e la Francia di 64, in aumento dell’83%. Seguono poi Gran Bretagna (34 investimenti), Russia (11) e Spagna (11). 

Al contrario, gli investimenti di imprese straniere in Svizzera sono diminuite nel 2017. EY ne ha contate 71, corrispondenti a una diminuzione del 19% rispetto al 2016. Nel dettaglio sono 27 gli investimenti di imprese americane, 9 di imprese britanniche e 8 di imprese tedesche. 6 investimenti diretti sono stati realizzati da imprese cinesi. Queste operazioni rappresentano in totale la creazione di 1771 impieghi. 

La forte diminuzione di investimenti diretti in Svizzera si spiega in particolare con la forza del franco e il livello elevato dei salari, commenta EY. Lo studio di consulenza stima che la Svizzera possa tuttavia attendersi ad investimenti da parte di imprese straniere nell’ambito della digitalizzazione e delle infrastrutture informatiche nel 2018.


Informazione

Ultima modifica 11.07.2018

Inizio pagina

Notizie e informazioni per imprenditori e futuri imprenditori
https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2018/record-di-investimenti-svizzeri-in-europa.html