Il commercio estero della Svizzera vacilla

Vetrina contenente degli anelli di diamanti.

(07.11.2018) Dopo un anno e mezzo di crescita, il commercio estero è diminuito al terzo trimestre 2018. Secondo l’Amministrazione federale delle dogane (AFD), a fine settembre il volume delle esportazioni ammontava a CHF 54,2 miliardi, che comportano un calo del 2,9% rispetto al trimestre precedente. 

Malgrado questa regressione rispetto ai risultati record fatti registrare tra aprile e giugno, il livello delle esportazioni destagionalizzate si è mantenuto a un livello elevato tra luglio e fine settembre. Questo debole rallentamento non ha inciso sulla bilancia commerciale, che chiude con un eccedente di CHF 3,5 miliardi. Le importazioni, infatti, sono pure diminuite dell’1,5% al terzo trimestre 2018, stabilendosi a CHF 50,6 miliardi. 

L’evoluzione delle esportazioni differisce a seconda dei gruppi di merci. Gli strumenti di precisione (+1,5%) proseguono nel loro aumento e registrano addirittura un risultato record per il periodo in esame. Al contrario, l’insieme degli altri gruppi di merci è in calo. Le esportazioni orologiere (-5,2%), quelle dei prodotti chimici e farmaceutici (-3,9%) e le macchine elettroniche (-2,4%) sono i settori più toccati. 

Per quanto riguarda i mercati, l’Europa è in calo del 4,3%, prima volta dopo un anno e mezzo di risultati positivi. Le domande asiatiche (-0,8%) sono pure in calo, eccezione fatta per la Cina. Le esportazioni verso il Nord America (USA +1%, Canada +11,3%) restano forti. 

Anche le importazioni variano a seconda dei prodotti e delle regioni geografiche. Ancora una volta, le "altre merci", in particolare la gioielleria, sono diminuite del 10,6%, così come il settore dei prodotti chimici e farmaceutici (CHF -203 milioni). I veicoli e le macchine elettroniche invece sono andati bene. 

Le importazioni sono diminuite da tutti i continenti, tranne che per il Nord America (USA +6,6%, Canada +9,1%).


Informazione 

Ultima modifica 07.11.2018

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2018/il-commercio-estero-della-svizzera-vacilla.html