Entra in vigore l’obbligo di annunciare i posti di lavoro vacanti

Veduta di un ufficio con svariate postazioni di lavoro libere.

(16.05.2018) L’obbligo per le imprese di annunciare agli uffici regionali di collocamento (URC) i posti di lavoro vacanti entra in vigore. La misura verrà introdotta il 1° luglio 2018. Essa concerne le professioni nelle quali il tasso di disoccupazione è elevato. 

Questo cambiamento scaturisce dall’iniziativa "Contro l’immigrazione di massa", accettata dal popolo svizzero nel 2014. Esso mira a favorire lo sfruttamento del potenziale della manodopera già presente in Svizzera. Le imprese dovranno annunciare agli URC i posti di lavoro disponibili nei generi professionali che mostrano un tasso di disoccupazione pari o superiore all’8%. Sono interessate più di 250 professioni, in particolare nell’agricoltura, l’orologeria, l’edilizia e anche nel settore alberghiero e ristorazione.

A partire dal 1° gennaio 2020, la soglia verrà ridotta: la misura concernerà i mestieri il cui tasso di disoccupazione è pari o superiore al 5%. La fase di transizione tra il 2018 e il 2020 deve permettere ai datori di lavoro e ai cantoni di adeguare le loro procedure e le loro risorse per conformarsi alla nuova regolamentazione. 

Riassumendo, i datori di lavoro notificano agli URC tutti i posti vacanti. Entro un lasso di tre giorni lavorativi, gli URC indicano se vi sono richiedenti lavoro conformi. I datori di lavoro invitano poi i candidati che reputano idonei per un colloquio. Se la procedura porta a un’assunzione, questa deve essere annunciata all’URC. 

I posti vacanti da annunciare sono soggetti a un divieto di pubblicazione di cinque giorni lavorativi a partire dal primo giorno lavorativo che segue la ricezione della conferma dell’URC. 

Esistono delle eccezioni all’obbligo di annunciare i posti vacanti, in particolare: se l’impresa trova da sé una persona in cerca d’impiego presso un URC, se il posto viene affidato a una persona che lavora in seno all’impresa da almeno sei mesi, se viene assunto un membro della famiglia di una persona avente diritto di firma o se l’assunzione non supera i 14 giorni civili. 

Le informazioni più recenti sull’obbligo di annunciare i posti di lavoro vacati sono disponibili sul sito di Travail swiss.


Informazione

Ultima modifica 16.05.2018

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2018/entra-in-vigore-l-obbligo-di-annunciare-i-posti-di-lavoro-vacanti.html