Commercio estero della Svizzera: un bilancio a tinte fosche

Vista di un porto con dei container.

(03.10.2018) Dopo un inizio dinamico, il commercio estero svizzero è rimasto stabile dal maggio 2018. Secondo l’Amministrazione federale delle dogane (AFD), il volume delle esportazioni mostra un risultato di CHF 18,3 miliardi in agosto, in termini destagionalizzati. 

Mentre le esportazioni si sono stabilizzate a un alto livello per il mese in esame, le importazioni sono diminuite dell’1,1%, stabilendosi a CHF 16,9 miliardi. Pertanto, la bilancia commerciale chiude con un eccedente di CHF 1,4 miliardi, risultato comparabile a quello dei sei mesi precedenti. 

L’evoluzione delle esportazioni differisce a seconda dei gruppo di merci. Gli strumenti di precisione (+1,6%) e le "altre merci" fanno registrare buoni risultati all’export. Al contrario, il settore delle macchine elettroniche resta invariato e quello dei prodotti chimici e farmaceutici in calo. 

Per quanto concerne i mercati, l’Europa (+2,1%) resta un partner privilegiato della Svizzera, mentre la domanda asiatica (-1,7%) e quella nordamericana (-2,1%) sono calate in agosto. Più in dettaglio, la Francia e i Paesi Bassi fanno registrare le progressioni più importanti con incrementi rispettivi di CHF 93 milioni e CHF 53 milioni. Al contrario, la domanda del Giappone (CHF -157 milioni), di Hong Kong (CHF -83 milioni) e degli USA (CHF -53 milioni) sono in calo. 

Le importazioni sono pure state soggette a disparità. Tutti i settori hanno visto contrarsi le loro importazioni, eccezione fatta per i prodotti chimici e farmaceutici (CHF +265 milioni) e le macchine elettroniche (CHF +21 milioni). La flessione più forte concerne la gioielleria (CHF -166 milioni) e i veicoli (CHF -97 milioni) che fanno registrare un calo del 22,8% in agosto. 

Le importazioni da tutti i continenti sono diminuite, ad eccezione di quelle dal Nord America (+9,5%). In Asia, gli Emirati arabi uniti accusano il calo più netto (CHF -984 milioni). In Europa, le importazioni francesi sono in caduta libera con il peggior risultato dal 2000 (CHF -370 milioni).


Informazione

Ultima modifica 03.10.2018

Inizio pagina

Notizie e informazioni per imprenditori e futuri imprenditori
https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2018/commercio-estero-della-svizzera-un-bilancio-a-tinte-fosche.html