Le PMI industriali continuano la loro ascesa

Interno dell’area di produzione di un’impresa.

(27.12.2017) La situazione delle PMI dell’industria è migliorata ulteriormente al terzo trimestre. Tra luglio e ottobre, il barometro UBS delle piccole e medie imprese del ramo è passato da 0,64 a 0,75 punti. Si situa così al di sopra della sua media pluriennale.

Dall’inizio dell’anno, questo barometro è progredito di 1,16 punti. Il miglioramento per il terzo trimestre deriva in particolare da un incremento del livello della produzione e delle aspettative di vedere la produzione divenire ancor più importante in futuro. La maggior parte dei 17 sottoindicatori erano di color verde. Solo una valutazione meno positiva dell’andamento degli ordinativi e il loro calo hanno impedito alla crescita di essere ancor più vigorosa.

La barometro per le grandi imprese dell’industria è pure evoluto positivamente. Ha guadagnato 0,13 punti raggiungendo 0,54 punti. Anche in questo caso, il barometro si situa al di sopra della sua media pluriennale.

Nel settore dei servizi, invece, la situazione economica delle imprese, segnata da un leggero degrado, si rivela più complicata. I fornitori di servizi subiscono una diminuzione della domanda e prevedono un calo dei prezzi nel corso dei prossimi tre mesi.

Nel commercio al dettaglio, tira un’aria migliore. Per la prima volta dal 2014, le PMI del settore reputano la loro situazione economica soddisfacente. Nel turismo, le PMI restano preoccupate a causa di una flessione della domanda e delle cifre d’affari.

Infine, nell’edilizia, la situazione resta positiva, nonostante un indebolimento della situazione commerciale dovuto a un calo degli utili e a inquietudini concernenti l’evoluzione dei prezzi. Gli studi di architettura e di ingegneria hanno invece beneficiato di un leggero miglioramento dei propri affari.


Informazione

Ultima modifica 27.12.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2017/le-pmi-industriali-continuano-la-loro-ascesa.html