Il numero di attivi occupati progredisce

Molte persone camminano sul marciapiede di una città.

(29.11.2017) Il mercato del lavoro evolve positivamente: il numero di persone della popolazione attiva con un posto di lavoro sono aumentate in Svizzera al terzo trimestre 2017. L’aumento raggiunge l’1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, indica l’Ufficio federale di statistica (UST). 

La Svizzera contava quindi 5,017 milioni di attivi occupati al terzo trimestre 2017. La progressione concerne principalmente gli uomini, il cui numero tra gli attivi occupati è salito dell’1,6%. Quello delle donne è aumentato dello 0,1%. Il miglioramento è stato raggiunto grazie agli uomini di nazionalità straniera. Il loro numero è salito del 3%, mentre quello dei lavoratori svizzeri è rimasto stabile. 

Questo corrisponde a un calo del tasso di disoccupazione dal 5,1% al 5,0% su scala annuale. Il numero di disoccupati è diminuito in un anno da 247'000 a 243'000 persone. L’UST si basa in questo caso sulla definizione dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO), che stipula che un disoccupato è una persona che non esercita alcun impiego, che ne ha cercato uno nel corso delle quattro settimane precedenti e che è disponibile a lavorare. 

Il tasso di disoccupazione dei giovani di età compresa tra 15-24 anni è diminuito dall’11,2% al 10,5%. Quello dei 50-64 anni è passato da 3,7% a 3,5%. È invece aumentato leggermente il tasso di disoccupazione del gruppo 25-49 anni, dal 4,7% al 4,8%. La disoccupazione degli uomini è diminuita dal 4,9% al 4,6% e quella delle donne è aumentata dal 5,3% al 5,4%. 

Sempre tra il terzo trimestre 2016 e il terzo trimestre 2017, il numero di persone iscritte alla disoccupazione da oltre un anno – i disoccupati di lunga durata, secondo la definizione dell’ILO – è diminuito da 98'000 a 92'000. La durata mediana della disoccupazione è scesa da 257 a 225 giorni.


Informazione

Ultima modifica 29.11.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2017/il-numero-di-attivi-occupati-progredisce.html