Crescita dei consumi grazie ai turisti svizzeri

Giovane coppia sorridente con un apparecchio fotografico in mano sullo sfondo di un centro cittadino.

(11.10.2017) I consumi delle famiglie svizzere hanno continuato sulla scia del dinamismo positivo alla fine dell’estate, con una crescita leggermente superiore alla media. L’indice UBS dei consumi ha quindi raggiunto 1,53 punti il mese di agosto 2017, secondo quando comunicato dalla grande banca.

Questa evoluzione favorevole è stata trainata dai turisti svizzeri. Il numero di pernottamenti in hotel di questi ospiti è progredito del 3% su ritmo annuo. L’aumento è ancora più netto se si considera l’evoluzione dall’inizio dell’anno, cioè il 4% in comparazione con il medesimo periodo dell’anno precedente.

Un altro fattore ha contribuito alla buona tenuta dell’indice UBS nel mese di agosto: le immatricolazioni di nuovi veicoli. Rispetto ad agosto 2016 sono aumentate del 6%.

Inversamente, l’indice rimane frenato dalla debole progressione dell’ambito degli impieghi. Ha raggiunto solo lo 0,2% al secondo trimestre 2017, mentre la media dal 2000 si situa all’ 1%. La ripresa dell’inflazione costituisce un altro punto sfavorevole. Per l’insieme dell’anno 2017, contano su di un aumento delle spese dei consumi dell’ 1,3%.

I consumi delle famiglie costituiscono di gran lunga la componente più importante del PIL svizzero, con una percentuale del 50%, come indica UBS. La grande banca calcola il suo indice in base ai sei elementi seguenti: immatricolazione di nuovi veicoli, evoluzione degli affari nel commercio al dettaglio, pernottamenti in hotel di turisti svizzeri in Svizzera, clima dei consumi, impiego e cifra d’affari realizzata con carte di credito tramite UBS.


Informazione

Ultima modifica 11.10.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2017/crescita-dei-consumi-grazie-ai-turisti-svizzeri.html