Aumento del PIL svizzero al terzo trimestre

Grafico con curve e diagrammi a colonne che mostrano una crescita.

(13.12.2017) L’economia elvetica ha proseguito nella sua crescita al terzo trimestre 2017. Il prodotto interno lordo (PIL) reale del paese ha guadagnato lo 0,6% rispetto al trimestre precedente, indica l’Ufficio federale di statistica. La crescita del secondo trimestre è stata rivista allo 0,4%. 

Sul fronte della produzione, diversi settori hanno sostenuto questa tendenza. L’industria manifatturiera si è imposta come primo motore della crescita, con un balzo del 2,2%. Nel settore dei servizi, il commercio è salito dello 0,6% mentre i servizi alle imprese dello 0,2%. Il settori della sanità e dell’amministrazione pubblica, che avevano fatto registrare un calo al trimestre precedente, sono ripartiti al rialzo. Al contrario, la finanza e l’edilizia hanno entrambe accusato un calo dello 0,6%. 

Per quanto concerne la spesa, la domanda interna ha confermato il suo ruolo di pilastro della crescita al terzo trimestre, indica l’UST. Il consumo privato (+0,4%) ha quasi raggiunto la media a lungo termine, sostenuta dalla sanità, l’alloggio, l’energia, lo svago e la cultura. Il consumo pubblico è pure rimasto nella media, allo 0,5%. Gli investimenti e i beni d’armamento hanno mostrato un ritmo di crescita leggermente superiore alla media, con lo 0,9%. Al contrario, gli investimenti nell’edilizia sono diminuiti dello 0,1%. 

La bilancia commerciale positiva ha anche contribuito alla crescita del PIL, sottolinea l’UST. Le esportazioni di beni sono aumentate del 2,1%. Le esportazioni di servizi sono diminuite dello 0,4%. Le importazioni di merci e servizi si sono deteriorate, con cali rispettivi di -1,6% e -0,7%.


Informazione

Ultima modifica 13.12.2017

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2017/aumento-del-pil-svizzero-al-terzo-trimestre.html