Più di 40'000 nuove imprese nel 2015

Giovani donne e uomini seduti ai banchi di un'aula con PC portatili davanti a loro applaudono sorridenti.

(13.01.2016) Gli svizzeri sono stati meno numerosi nel fare il grande passo verso l’indipendenza nel 2015, ma il numero di creazioni d’impresa resta elevato. Secondo il portale internet Startups.ch, 41'034 nuove società sono state iscritte al registro di commercio.

Il calo, che ammonta all’1,3% su scala annuale, è da imputare al rallentamento congiunturale legato all’apprezzamento del franco nel gennaio 2015, precisa lo specialista della creazione di società online. Startups.ch reputa comunque che la dinamica delle creazioni d’impresa resti elevata nel paese.

La forza del franco sembra inoltre aver penalizzato meno direttamente i giovani imprenditori rispetto all’economia nazionale. I risultati di un’inchiesta condotta congiuntamente all’università di San Gallo mostrano infatti che l’abolizione della soglia minima di cambio ha avuto effetti sul 35% soltanto degli interpellati.

Nel 2015, la società a garanzia limitata è rimasta la forma giuridica preferita dai nuovi imprenditori (37,4%), seguita dall’impresa individuale (32,4%). Solo il 21,4% delle nuove strutture erano delle società anonime.

A livello geografico, il canton Zurigo e la regione del Lemano sono, senza sorprese, le zone che hanno visto il proprio numero di nuove registrazioni aumentare maggiormente. Sono 7'336 le società che sono state create intorno alla Limmat, contro rispettivamente 3'740 e 3'333 in terre vodesi e ginevrine.

Startups.ch rileva inoltre che il numero di giovani imprenditori francesi che hanno tentano la fortuna nel nostro paese durante il periodo in esame è letteralmente esploso (+168%). Promemoria: il tasso di disoccupazione e l’insicurezza sono più elevati nei paese vicini.


Informazione

Ultima modifica 13.01.2016

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2016/piu-di-40000-nuove-imprese.html