Calo dei prezzi alla produzione ed all’importazione nel 2014

Una ricercatrice, con occhiali di protezione, guanti di gomma e mascherina analizza delle provette in un laboratorio.

(28.01.2014) I prezzi alla produzione ed all’importazione si sono contratti nel 2014 rispetto all’anno precedente. Secondo le cifre stabilite dall’Ufficio federale di statistica (UST) nel quadro del suo indice ad hoc, il rincaro annuale medio ha raggiunto -1,1%.

Durante i dodici mesi in rassegna, i consumatori hanno dovuto sborsare lo 0,8% in meno per i beni elvetici, mentre i prezzi delle merci importate si sono contratti dell’1,8%. La maggior parte dei gruppi di prodotti sono stati toccati da questo calo dei prezzi. La flessione più netta è relativa al petrolio ed ai prodotti petroliferi, ai prodotti chimici e farmaceutici, così come agli orologi.

Per quanto concerne il solo mese di dicembre, l’UST indica una contrazione dei prezzi dell’ordine dello 0,4% su scala mensile e del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2013. Alla fine dell’ultimo mese del 2014, l’indice si situava quindi a 96,1 punti (contro i 100 punti del dicembre 2010).

Sempre nel dicembre 2014, i prezzi alla produzione sono diminuiti dello 0,2% rispetto a novembre, trasformando l’indice a 97,2 punti. Su scala annuale, è stata registrata una flessione dell’1,7%. Mentre i prodotti petroliferi, il latte crudo ed i prodotti di fonderia hanno subito un rincaro negativo da un mese all’altro, i fili e cavi elettrici isolati hanno invece visto i loro prezzi aumentare.

Sul fronte dei prezzi all’importazione, il calo è stato dell’ordine dello 0,9% tra novembre e dicembre 2014, a 93,7 punti. Rispetto all’ultimo mese dell’anno 2013, la flessione è stata molto più netta (3%). Non tutti i gruppi di prodotti hanno però seguito questa tendenza al ribasso: i cereali, gli altri frutti e frutti in guscio, così come i computer, hanno fatto segnare un rincaro.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/prezzi-produzione-importazione-2014.html