I prezzi sono leggermente diminuiti in gennaio

Primo piano su una donna che aggiusta una camicetta su un manichino.

(18.02.2014) I prezzi sono diminuiti lo scorso gennaio. L’indice svizzero dei prezzi al consumo è calato dello 0,4% rispetto al dicembre 2014, secondo l’Ufficio federale di statistica (UST). Si situa a 98,2 punti (dicembre 2010 = 100). In un anno, il rincaro ha raggiunto -0,5%.

Il calo dello 0,4% è dovuto principalmente ai saldi praticati nel settore dell’abbigliamento ed ai cali dei prezzi registrati per l’olio da riscaldamento, la benzina e il diesel. In compenso, i pernottamenti in albergo e l’elettricità sono rincarati.

In dettaglio, gli indici dei gruppi principali, indumenti e calzature (-8,1%), trasporti (-1,3%), mobili, srticoli e servizi per la casa (-1,0%), tempo libero e cultura (-0,4%), altri beni e servizi (-0,3%), abitazione ed energia (-0,2%) e comunicazioni (-0,1%) hanno fatto registrare una diminuzione in gennaio.

Al contrario, i gruppi principali seguenti hanno riscontrato degli aumenti: ristorazione e alberghi (+1,2%), bevande alcoliche e tabacchi (+1,1%) così come prodotti alimentari e bevande analcoliche (+0,5%). In totale, l’indice del gruppo principale sanità è rimasto invariato, mentre nessun innalzamento dei prezzi è stato riscontrato nel settore dell’insegnamento.

Per quanto concerne la provenienza, i prezzi dei prodotti indigeni sono aumentati del 2,0% rispetto al mese precedente, mentre quelli dei prodotti importati sono calati del 2,4%. Su scala annuale, i prezzi dei prodotti svizzeri sono aumentati dello 0,6% mentre quelli dei prodotti provenienti dall’estero hanno accusato un calo del 3,6%.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/prezzi-diminuiti-gennaio.html