Le PMI danno una spinta al mercato del lavoro

Primo piano su una mano che disegna un diagramma a barre verdi su uno schermo trasparente.

(07.01.2015) Il mercato del lavoro elvetico dovrebbe essere particolarmente dinamico nel 2015. Secondo la società Michael Page, le piccole e medie imprese contribuiranno per il 50% alla creazione di nuovi posti, mentre il lavoro temporaneo farà un balzo del 30%.

Gli esperti di Michael Page reputano che circa l’85% dei datori di lavoro farà ricorso, durante il nuovo anno, a collaboratori impiegati con contratto a tempo determinato. Un’altra tendenza prevista riguarda il settore delle finanze, dove i reclutatori saranno alla ricerca di personale altamente specializzato, come ad esempio i gestori di grandi patrimoni.

L’anno 2014 si è chiuso con una nota positiva sul mercato dell’occupazione, prosegue Michael Page. Rispetto allo stesso periodo del 2013, il numero di offerte diffuse su Internet è cresciuto del 9% al quarto trimestre.

I rami nei quali sono stati constatati i maggiori incrementi sono i servizi finanziari (+22%), l’industria agroalimentare (+22%), così come i trasporti e la logistica (+20%). Anche le assicurazioni hanno incrementato fortemente il numero di posti da attribuire (+13%).

In seno alle imprese, gli impieghi amministrativi sono stati oggetto della crescita più importante (+15%). I dipartimenti marketing e comunicazione hanno anch’essi cercato di rimpolpare i propri effettivi, con un incremento del 14% su scala annuale. Sul fronte delle tecnologie IT, la crescita dei posti di lavoro messi a concorso su Internet ha raggiunto l’11%.

Gli specialisti di Michael Page attribuiscono il vigore del mercato del lavoro alla solidità della congiuntura elvetica ed alla fiducia degli impiegati. Infatti, questi ultimi non esitano più a lanciarsi in nuove avventure professionali.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/pmi-spinta-mercato-lavoro.html