Le PMI svizzere nel mirino di un trojan bancario

Logogramma della chiocciola degli indirizzi di posta elettronica. In sfondo il dettaglio di una tastiera del computer.

(03.02.2015) Nei giorni scorsi, la Centrale d'annuncio e d'analisi per la sicurezza dell'informazione MELANI ha ricevuto un numero crescente di segnalazioni da parte di PMI svizzere che comunicavano di aver ricevuto per posta elettronica messaggi spam sospetti. I messaggi segnalati provengono in tutta evidenza da sedicenti soci d'affari e tentano di infettare i destinatari delle mail con un trojan bancario. In un caso di cronaca di poco tempo fa, riguardante un'azienda del Canton Friburgo, i pirati informatici sono riusciti con lo stesso trojan a sottrarre un importo a sette cifre.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/pmi-mirino-trojan-bancario.html