Le PMI possono ormai inviare elettronicamente il loro rendiconto IVA

Computer portatile inquadrato di lato dal cui schermo emana una scia luminosa.

(30.09.2015) In Svizzera si è compiuto un nuovo passo verso la cyberamministrazione. Le imprese possono ormai trasmettere per via elettronica il loro rendiconto dell’IVA all’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC), rendendo la spedizione postale obsoleta.

L’AFC riceve annualmente più di 1,2 milioni di rendiconti dell’Imposta sul valore aggiunto. Talvolta le società elvetiche fanno pervenire all’organo fino a 15'000 documenti al giorno. L’introduzione della possibilità di optare per questa procedura online porterà quindi ad un importante alleggerimento amministrativo.

L’invio elettronico dei conteggi dell’IVA è stato oggetto di test per diversi mesi. Soltanto dopo aver stilato un bilancio positivo delle esperienze condotte nei cantoni di Basilea città, Soletta, Turgovia e Uri, si è deciso di passare al lancio su scala nazionale.

Concretamente, le società possono trasmettere i documenti in questione attraverso il nuovo portale della cyberamministrazione AFC SuisseTax. Quest’ultimo è dotato delle norme di sicurezza più recenti, in modo che le transazioni non rappresentino alcun rischio, come assicura l’AFC.

Gratuito, rapido e disponibile 24 ore su 24, questo nuovi strumento offre in particolare agli imprenditori la possibilità di modificare facilmente il loro conteggio IVA. Possono altrettanto facilmente richiedere una proroga dei termini. L’AFC precisa che anche la riconciliazione annuale può essere inviata in pochi click.

Nel caso in cui le società dispongano di una fiduciaria, esse possono autorizzarla ad utilizzare il portale AFC SuisseTax. Ma non si tratta di un obbligo: i formulari di rendiconto IVA stampati mantengono la loro validità.


Informazione

Ultima modifica 10.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/pmi-elettronicamente-rendiconto-iva.html