I pernottamenti in albergo sono aumentati dello 0,9% nel 2014

Primo piano su un cartello con scritto "reception" e un campanello per chiamare il personale d'albergo.

(04.03.2015) Il settore alberghiero svizzero ha registrato un leggero incremento dei pernottamenti nel 2014. Il loro numero è aumentato dello 0,9% rispetto al 2013, a 35,9 milioni di pernottamenti, secondo i risultati definiti dall’Ufficio federale di statistica (UST).

Al primo semestre, il numero di pernottamenti è rimasto stabile rispetto all’anno precedente. È invece aumentato dell’1,7% (+308'000 pernottamenti) al secondo semestre. Soltanto i mesi di febbraio (-3,9%), di giugno (-2,3%) e di luglio (-2,7%) hanno subito un calo.

Gli ospiti indigeni hanno generato una crescita dei pernottamenti dello 0,9% (+137'000 unità) sull’arco dell’anno 2014. La domanda elvetica ha raggiunto 16 milioni di pernottamenti, dato che non si era più riscontrato dall’inizio degli anni 1990.

I visitatori stranieri hanno invece totalizzato 19,9 milioni di pernottamenti, in rialzo dello 0,9% (+173'000 unità) rispetto al 2013. La clientela asiatica ha realizzato un nuovo record di frequentazione ed ha fatto registrare una crescita del 9,9% (+361'000 pernottamenti). I paesi del Golfo hanno mostrato l’incremento maggiore (+148'000 pernottamenti / +23,7%).

I pernottamenti del continente europeo (senza la Svizzera) hanno accusato un nuovo calo (-254'000 unità / -1,9%). La Germania, il cui numero di visitatori diminuisce ogni anno da sei anni a questa parte, ha presentato la diminuzione assoluta più importante fra tutti i paesi di provenienza (-179'000 pernottamenti / -3,9%). La Russia ha registrato il suo primo calo dal 2009 (-46'000 pernottamenti / -7,9%), che può essere dovuto in parte alla svalutazione del rublo rispetto al franco svizzero. L’Italia (+33'000 pernottamenti / +3,4%) ed il Regno Unito (+27'000 / +1,7%) se la sono cavata  meglio.

Otto regioni turistiche svizzere su tredici hanno vissuto un incremento dei pernottamenti. La regioni zurighese ha fatto segnare l’incremento assoluto più elevato, con 130'000 pernottamenti in più (+2,4%). Il Vallese ha riscontrato un risultato stabile. I Grigioni hanno invece subito il calo assoluto più marcato, con una diminuzione di 109'000 pernottamenti (-2,1%).


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/pernottamenti-albergo-aumentati-2014.html