Mercato del lavoro più omogeneo in giugno

Medico donna sorridente in camice bianco con uno stetoscopio attorno al collo e sullo sfondo un altro medico.

(08.07.2015) Lo scarto tra le regioni linguistiche si attenua sul mercato elvetico del lavoro. Secondo l’ultima edizione dello Swiss Job Index di Michael Page, il numero di posti messi a concorso nella Svizzera romanda è rimasto stabile tra maggio e giugno, mentre è diminuito del 3% nella Svizzera tedesca.

Secondo il parere degli osservatori, il calo constatato nella parte germanofona del paese è dovuto principalmente alle conseguenze della forza del franco, così come alla sostanziosa presenza di frontalieri nel Nord industriale. Certi rami sfuggono però a questo fenomeno, fra cui settore commerciale tecnico e l’informatica SAP.

Su scala nazionale, l’inchiesta rileva una contrazione del 2,4% da un mese all’altro. Su scala annuale, è stato constatato un calo del 4% dei posti vacanti nelle zone francofone del paese, contro -5% nelle zone germanofone.

Tra i cantoni che contano la diminuzione annuale più forte delle offerte di lavoro figurano Argovia, Basilea Città e Basilea Campagna, con rispettivamente -19%, -10% e -9%. Rispetto al mese di maggio, le flessioni hanno raggiunto 5%, 15% e 7%.

Al contrario, il canton Lucerna mostra una crescita del 7% dei posti di lavoro rispetto al giugno 2014, e dell’1% da un mese all’altro. Queste cifre positive sono dovute principalmente all’industria farmaceutica e biotecnica, così come alle società attive nel settore della sanità.

Globalmente, nel paese, l’industria farmaceutica e la sanità trainano l’occupazione. La prima ha visto i posti a concorso salire del 5% rispetto allo stesso mese dell’anno passato. Nel settore della sanità, l’incremento annuale ammonta al 14%.


Informazione

Ultima modifica 10.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/mercato-lavoro-omogeneo-giugno.html