Lavoro sempre più flessibile in Svizzera

Primo piano di una mano che avvicina una carta magnetica ad un portale d'accesso.

(29.04.2015) La settimana di lavoro classica di cinque giorni perde terreno in Svizzera. Nel 2014, il 44,6% degli stipendiati aveva orari flessibili, contro il 41,7% nel 2004, secondo i risultati dell’inchiesta svizzera sulla popolazione attiva realizzata dall’Ufficio federale di statistica (UST).

Vengono considerati flessibili gli orari settimanali o mensili con o senza blocchi orari, gli orari annuali e quelli non sottoposti ad alcuna disposizione formale. Toccano maggiormente gli uomini (51,1%) rispetto alle donne (37,6%). Sono nettamente più numerosi a lavorare secondo questo modello i salariati in possesso di formazione terziaria (62,3%), rispetto a coloro che non hanno svolto una formazione post-obbligatoria (17,9%).

Anche il tempo parziale è in progressione. La proporzione di attivi coinvolti dal fenomeno è passata dal 31,7% al 36% in dieci anni. Solamente il 15,9% degli uomini lavora a tempo parziale, contro il 59,2% delle donne. La percentuale delle donne a tempo parziale è meno alta per coloro le quali hanno un livello di formazione secondario I (50,7%) che per chi possiede un diploma secondario II (62,9%) o terziario (57,3%).

Un quinto (20,5%) degli attivi lavora regolarmente di sabato, un decimo (10,6%) di domenica ed un ventesimo (5%) di notte. Il 17,1% lavora la sera ed il 4,8% su chiamata. Il lavoro su chiamata è più frequente per le donne (6,1%) che per gli uomini (3,7%), così come per le persone con formazione di livello secondario I (7,6%) che per quelle con formazione terziaria (3,1%).

Il doppio lavoro è praticato dal 7,3% degli attivi. Le donne (9,6%) lo praticano più spesso rispetto agli uomini (5,3%). Infine, il 7,4% degli stipendiati è in possesso di un contratto a termine, il 2,4% di una durata di meno di sei mesi.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/lavoro-flessibile-svizzera.html