Incremento mensile dei prezzi alla produzione e all’importazione

Piano ravvicinato sulla tastiera di un computer con un tasto rosso con croce bianca e un tasto rosso con scritta import in bianco.

(23.12.2016) I prezzi alla produzione e all’importazione sono aumentati dello 0,4% al mese di novembre rispetto a quelli di ottobre. Secondo le cifre pubblicate dall’Ufficio federale di statistica (UST), si è però riscontrata una diminuzione del 5,5% su scala annuale.

L’indice ad hoc ammontava a 91,2 punti per il periodo in esame. Ricordiamo che la base di 100 punti corrisponde a livello di dicembre 2010.

Tenendo in conto unicamente dei prezzi alla produzione, la progressione mensile è leggermente meno importante: +0,3%, a 93,9 punti. Dei rincari sono stati constatati in particolare nell’ambito dei prodotti petroliferi e i preparati farmaceutici.

Le altre apparecchiature e materiali elettrici, i prodotti in materie plastiche, le materie plastiche in forme primarie, i prodotti organici dell’industria chimica, il latte crudo, i saponi, detergenti, prodotti per la pulizia, i profumi e cosmetici e la carne hanno visto i loro prezzi lievitare. Rispetto al novembre 2014, i prezzi si sono però contratti del 3,6%.

Per quanto concerne l’indice dei prezzi all’importazione, la crescita mensile ha raggiunto lo 0,8% in novembre, a 85,4 punti. Sono innanzitutto i prodotti organici dell’industria chimica, i preparati farmaceutici e vari prodotti petroliferi (diesel, olio da riscaldamento, benzina), ad essersi rafforzati.

Al contrario, il gas naturale, il ferro grezzo, l’acciaio, i computer ed anche le materie plastiche in forma primarie hanno accusato un calo. Da un anno all’altro, la contrazione generale dei prezzi ammonta al 9,7%.

Informazione

Ultima modifica 23.12.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/incremento-prezzi-produzione-e-importazione.html