Disoccupazione stabile in settembre

Fünf wartende Bewerber sitzen nebeneinander in einer Stuhlreihe

(21.10.2015) La disoccupazione è stabile in Svizzera. Secondo i rilevamenti della Segreteria di Stato dell’economia (SECO), il tasso corrispondente ammontava al 3,2% in settembre, invariato rispetto ad agosto, mentre le persone iscritte presso gli URC erano leggermente più numerose.

Da un mese all’altro, il numero di disoccupati è infatti salito di 1'243 unità, raggiungendo 138'226 persone. Su scala annuale, gli uffici regionali di collocamento (URC) hanno osservato una crescita del 6,4% degli iscritti, ovvero 8'261 individui.

Se si aggiungono al numero di disoccupati le persone senza impiego non registrate presso gli URC (in particolare perché partecipano a programmi occupazionali specifici), si raggiunge un totale di 196'042. Questa cifra è in aumento di 3'373 rispetto ad agosto e di 12'929 (7,1%) su scala annuale.

Tra i giovani di età compresa tra i 15 ed i 24 anni, la disoccupazione ha seguito la stessa tendenza che a livello globale. Il numero di persone toccate è cresciuto di 59 unità (0,3%) da un mese all’altro, raggiungendo 20'618. Rispetto al settembre 2014, l’aumento corrisponde al 5,8%, ovvero 1'138 individui.

Per quanto concerne i posti vacanti annunciati, gli URC comunicano un certo incremento. Il loro numero è progredito di 437 unità durante il mese in esame, portandosi a 11'342.

Contrariamente alla disoccupazione tradizionale, la disoccupazione parziale ha toccato meno attivi nel settembre 2015 rispetto al mese precedente. Solo 3'211 persone hanno visto il loro orario di lavoro ridursi, contro 5'278 in agosto (-39,2%). Infine, il numero di società toccate si è contratto di 118 unità (-22,6%), scendendo a 404.

Informazione

Ultima modifica 21.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2015/arbeitslosigkeit-im-september-stabil.html