Record di spese nella ricerca e lo sviluppo

Dettaglio di un grafico a colonne sul quale è posata una penna a biro.

(10.09.2014) Le spese delle imprese svizzere per la ricerca e lo sviluppo in seno alle loro succursali elvetiche hanno raggiunto un record. Secondo un rapporto di economiesuisse e dell’Ufficio federale di statistica (UST), nel 2012 sono stati spesi circa 12,8 miliardi.

Il rapporto emana da una vasta inchiesta condotta ogni quattro anni presso società private del paese. Le ultime cifre raccolte dall’associazione mantello e dall’UST mostrano una progressione del 7% rispetto alle somme consacrate nel 2008 per le attività di ricerca e sviluppo (R-S) in Svizzera.

Secondo i responsabili dello studio, questa evoluzione è interessante, in quanto non va da sé. In effetti, le imprese elvetiche sono già state confrontate tra il 2008 ed il 2012 con sfide particolarmente importanti. Per quanto concerne il livello delle somme spese per attività di R-S nelle succursali all’estero, la situazione differisce. Le spese si sono contratte del 5%, raggiungendo i 15 miliardi.

È il ramo farmaceutico che ha sborsato le cifre più elevate durante il periodo in esame: da solo ha totalizzato il 30% dell’intero ammontare. Le società attive nell’agroalimentare ed i servizi hanno pure incrementato le loro spese in R-S, pur se con proporzioni minori.

Il rapporto di economiesuisse e dell’UST mette in risalto cambiamenti importanti inerenti la composizione delle unità di ricerca e sviluppo. Il numero dei salariati che vi lavorano è cresciuto del 13% tra il 2008 ed il 2012, andando a raggiungere un totale di 51'715 effettivi. Altra evoluzione – ancor più netta – il numero di donne attive nella R-S, che rappresenta ormai un quarto del totale dei collaboratori, ovvero un incremento del 38% sull’arco di quattro anni.


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/record-spese-ricerca-sviluppo.html