Prospettive d’impiego contrastanti per il 3° trimestre 2014

Dettaglio di una mano che riempie un formulario di candidatura per un posto di lavoro.

(25.06.2014) Il mercato del lavoro dovrebbe continuare a svilupparsi nei prossimi tre mesi. Secondo l’ultimo studio di Manpower sulle prospettive d’impiego, il 5% dei datori di lavoro elvetici prevede un aumento dei propri effettivi per il terzo trimestre 2014.Sui 784 datori di lavoro interpellati durante il secondo trimestre 2014, un ventesimo prevede un incremento della propria massa salariale. Il 3% anticipa invece un calo mentre il 91% non prevede alcuna assunzione per i prossimi tre mesi. Tenendo conto delle variazioni stagionali, la previsione netta d’impiego ammonta a +3%. Questa stima è in calo di 2 punti su scala trimestrale, ma in crescita di 3 punti su scala annuale.

L’ottimismo dei datori di lavoro è contrastante, a seconda delle regioni. Sulle sette zone sondate da Manpower, quattro mostrano prospettive di reclutamento positive. La Svizzera centrale presenta la previsione netta d’impiego più elevata per il quinto trimestre consecutivo (+14%). Al contrario, i datori di lavoro del Ticino, con il risultato più basso fatto registrare dal 4° trimestre 2011 (-13%), sono i più pessimisti. Le intenzioni di assunzione sono favorevoli nella Svizzera orientale (+6%), così come nella regione del Lemano e a Zurigo (+5%). I risultati nella Svizzera nord-occidentale sono invece preoccupanti (-12%).

Dieci settori su cinque dovrebbero registrare un incremento dei loro effettivi tra luglio e settembre: il commercio (+9%), le attività finanziarie, assicurazioni, immobiliare e servizi alle imprese (+7%), i servizi pubblici e sociali (+6%), il settore alberghiero e la ristorazione (+3%) ed anche il settore del gas, dell’acqua e dell’elettricità (+2%).


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/prospettive-impiego-contrastanti-3-trimestre-2014.html