Leggero rincaro su scala annuale

Carrello in miniatura posato su un grafico a colonne di diversi colori.

(26.02.2014) I prezzi svizzeri al consumo sono diminuiti in gennaio rispetto al mese precedente ma sono aumentati su scala annuale. L'indice ad hoc dell'Ufficio federale di statistica (UST) ha subito una flessione dello 0,3% rispetto al dicembre 2013, mentre è salito dello 0,1% da un anno all'altro.

L'indice si situava a 98,6 punti durante il primo mese del 2014. L'UST ricorda che nel dicembre 2013, i prezzi al consumo avevano avuto un aumento (su scala annuale) equivalente, ovvero lo 0,1%, contro una flessione dello 0,3% nel gennaio 2013.

Sono innanzitutto i saldi nel ramo dell'abbigliamento, così come il tonfo dei prezzi dei viaggi forfettari e della contrazione dei premi delle assicurazioni malattia private, che spiegano il calo dello 0,3% osservato da un mese all'altro. I prezzi sono invece in aumento nel settore dei pernottamenti in hotel, dell'energia e dei prodotti alimentari.

I gruppi principali che hanno registrato un calo dell'indice in gennaio sono indumenti e calzature (-9,3%), altri beni e servizi (-1,6%), tempo libero e cultura (-0,6%), mobili, articoli e servizi per la casa (-0,2%) e le comunicazioni (-0,1%). Al contrario, i  ristoranti ed alberghi, le bevande alcoliche e tabacchi, prodotti alimentari e bevande analcoliche, l'abitazione ed energia, così come i trasporti, hanno fatto segnare degli aumenti che si situano tra lo 0,1% e l'1,6%. Per quanto concerne l'indice relativo al gruppo sanità, questo è rimasto stabile

Su scala mensile, l'UST constata un incremento dello 0,1% dei prezzi dei prodotti indigeni, mentre quelli dei prodotti importati si sono contratti dell'1,3%. Rispetto a gennaio 2013, il rincaro dei prodotti svizzeri raggiunge lo 0,5% contro un calo dell'1,1% per i prodotti esteri.


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/leggero-rincaro-scala-annuale.html