Continua la diminuzione del numero delle aziende agricole

Dettaglio di una mano che sfiora della spighe di grano.

(13.08.2014) Il numero delle aziende agricole è continuato a calare lo scorso anno in Svizzera. Secondo l’Ufficio federale di statistica (UST), è sceso a 55'207 unità (-2,4% su ritmo annuo), mentre la superficie agricola utile, invece, rimaneva stabile.

La contrazione del numero di aziende è stata particolarmente forte (-4,1%) per quanto riguarda le strutture le cui dimensioni si situano tra 5 e 20 ettari (ha). Le aziende di più di 30 ha sono al contrario divenute più numerose (+2,5%).

L’UST sottolinea che la superficie agricola utile (SAU) è diminuita molto poco (-0,1%) nel 2013, a 1,05 milioni di ettari. La sparizione di determinate aziende ha dunque portato all’ingrandimento di quelle che sono rimaste. Attualmente, la taglia media tocca i 19 ha, contro meno di 17 ha nel 2005. Bisogna precisare che la produzione biologica ha continuato la sua crescita, con un aumento del numero di aziende del 2,6%, a 6'047.

Durante il periodo in esame, le superfici a pascolo occupavano una grande fetta (71%) della SAU. I cereali (dei quali più della metà panificabili) si estendevano su 147'460 ha, cioè il 14% della SAU.

Come durante i vent’anni precedenti, l’effettivo del pollame è aumentato, superando l’asta dei 10 milioni di capi (+1,2%). Inversamente, il numero di maiali ha proseguito la sua diminuzione iniziata dopo il 2010 (-3,8%). Il bestiame bovino è invece rimasto pressoché stabile (-0,5%).

Sul fronte dei posti di lavoro, l’erosione si è accentuata nel 2013. L’agricoltura conta ormai 158'919 lavoratori, una diminuzione dell’ 1,9%. La proporzione di manodopera non famigliare è invece leggermente cresciuta.


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/diminuzione-numero-aziende-agricole.html