Leggera contrazione del mercato farmaceutico svizzero

Primo piano su delle capsule di medicamento blu scure.

(05.02.2014) Il mercato farmaceutico elvetico si è contratto leggermente nel 2013. Secondo le associazioni mantello del settore Interpharma e vips, la cifra d'affari totale del ramo a prezzo di fabbrica ha raggiunto CHF 5,077 miliardi, un calo dello 0,1% su scala annuale.

Interpharma e vips imputano questo calo a diversi fattori: le misure di riduzione dei prezzi - soprattutto in fatto di medicamenti brevettati - la concorrenza sui prezzi dei prodotti non protetti da brevetto ed anche l'importanza crescente dei generici. Senza queste evoluzioni la farmaceutica svizzera avrebbe fatto registrare lo scorso anno un incremento del 4,4% del suo fatturato. In effetti, sia la popolazione globale che il numero di senior sono aumentati nel paese nel 2013. Inoltre, le malattie croniche si sono irrobustite.

Sul fronte del numero degli imballaggi di medicamenti venduti, le due associazioni notano un incremento dell'1% su scala annuale, a 209,8 milioni. I generici invece hanno realizzato una performance superiore alla media, ovvero +6,8% a CHF 584 milioni. Per quanto concerne le vendite di nuovi medicamenti innovanti, esse sono in calo dello 0,3% a CHF 4,121, miliardi. Gli anni precedenti questo segmento di mercato aveva totalizzato un miglioramento.

Facendo riferimento all'Ufficio federale della statistica (UST), Interpharma e vips notano anche che i costi dei medicamenti si sono indeboliti del 9,4% nel 2011 (contro 10,6% nel 2005). La percentuale svizzera è ormai nettamente inferiore a quella dell'Italia, della Francia, della Germania, della Svezia, dell'Austria e della Gran Bretagna.


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/contrazione-mercato-farmaceutico-svizzero.html