Il barometro delle PMI in leggera progressione

Dettaglio di una pagina aperta su dei grafici cartesiani.

(09.07.2014) La situazione economica delle piccole e medie imprese è andata migliorando dall’inizio dell’anno. Il barometro delle PMI pubblicato da UBS è passato dai 0,30 punti di gennaio a 0,42 punti in aprile.

Stabilito sulla base di un’inchiesta mensile presso imprese industriali (tranne l’edilizia), il barometro UBS è migliorato in maniera costante per le grandi società, con in particolare un balzo di 0,88 a 1,21 punti tra marzo e aprile. Questa tendenza al rialzo si riscontra anche presso le PMI, pur se in maniera meno marcata. Secondo lo studio dell’istituto bancario, la maggior parte di queste giudica ancora "negativa" la situazione dei propri affari, mentre quelle con più di 200 impiegati la trovano soltanto soddisfacente.

Considerando la situazione a seconda dei settori d’attività, le imprese dell’edilizia interpellate nel quadro del barometro delle PMI reputano il loro guadagni "peggiori", malgrado un miglioramento del portafoglio ordini. Le ditte dei servizi hanno giudicato l’andamento dei propri affari come "favorevole". Al contrario, le società attive nel settore del turismo hanno reputato la propria situazione come "piuttosto sfavorevole" a causa di una forte calo dei guadagni, malgrado l’incremento dei pernottamenti in hotel registrati durante il periodo in esame.

Per UBS questo barometro in aumento tra le PMI e le grandi imprese conferma una ripresa economica generale dell’industria. Sono le società esportatrici che dovrebbero approfittare maggiormente del miglioramento della situazione economica constatata negli ultimi mesi in Europa e negli Stati Uniti. Le società di servizi dovrebbero inoltre continuare a godere di un consumo nazionale solido.


Informazione

Ultima modifica 07.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/barometro-pmi-leggera-progressione.html