Assunzioni in diminuzione

Quattro persone, due donne e due uomini, inquadrati dal collo in giù sono seduti l’uno accanto all’altro con un foglio in mano.

(31.12.2014) Il mercato svizzero dell’occupazione sta perdendo dinamismo. Nonostante durante tutti i trimestri del 2014 avesse ottenuto risultati positivi, il barometro dell’occupazione di Manpower raggiunge -2% per il periodo gennaio-marzo 2015, con un calo di 3 punti su scala annuale.

Da un trimestre all’altro la contrazione raggiunge addirittura i 4 punti. Tra i 757 dirigenti elvetici interpellati dallo specialista in reclutamento, soltanto il 4% prevede una crescita del personale durante il periodo in esame. Il 7% prevede una flessione degli effettivi e l’87% non prevede variazioni.

Questo calo previsto della dinamica delle assunzioni è legato in particolare alle incertezze che sorvolano il futuro della politica d’immigrazione e della fiscalità delle imprese, reputa Manpower. Su scala internazionale, solo quattro paesi – sui 42 in cui è stato condotto lo studio – presentano prospettive più negative della Svizzera.

Il barometro mette in evidenza previsioni contrastanti a seconda delle regioni del paese. È nella Svizzera centrale che la previsione netta dell’occupazione (corretta delle variazioni stagionali) è più forte (+6%). Sul fronte opposto, i datori di lavoro della Svizzera orientale sono i meno ottimisti (-11%).

Per quanto concerne i settori d’attività, solo quattro su dieci dovrebbero godere di un incremento dei propri effettivi durante i primi tre mesi dell’anno. Le aspettative più ottimistiche concernono il ramo dell’elettricità, dell’acqua e del gas (+10%), mentre i dirigenti dell’industria manifatturiera prevedono invece una diminuzione del 12%.


Informazione

Ultima modifica 08.10.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2014/assunzioni-diminuzione.html