Zugo campione di competitività

Un uomo in giacca e cravatta, rivolto verso l'osservatore, disegna su un vetro delle frecce bianche e rosse con la punta verso l'alto.

(27.03.2013) Di tutti i cantoni svizzeri, Zugo mostra il maggior potenziale di crescita relativo nel lungo periodo. UBS pubblica per il secondo anno consecutivo l'indice di competitività dei cantoni 2013 (ICC), che mostra una netta avanzata dei cantoni della Svizzera centrale e dei due Appenzello.

I gradini del podio sono occupati da Zugo, Zurigo e Basilea città, come lo scorso anno, se non che Zugo passa dal terzo posto al primo. Zugo raggiunge i migliori risultati in particolare grazie al margine di manovra finanziario di cui il cantone dispone, ma anche grazie alla sua popolazione dall'eccellente formazione e ad un mercato del lavoro in buone condizioni. Al lato opposto della classifica, agli ultimi quattro posti, si trovano il Giura, Uri, il Vallese ed i Grigioni.

UBS sottolinea le buone performance dei cantoni della Svizzera centrale e dei due Appenzello, che si devono alla loro politica fiscale molto favorevole alle imprese. Le buone condizioni delle finanze pubbliche ed un debole tasso di indebitamento sono le condizioni che hanno permesso loro di diminuire le imposte per le imprese, così come di attrarre nuove società e impiegati altamente qualificati.

Al contrario, i cantoni che hanno perso la loro competitività relativa rispetto all'anno scorso, Basilea città, Ginevra ed i cantoni dell'arco giurassiano, denotano un profilo che accumula pesanti oneri fiscali ed un indebitamento relativamente elevato.

L'indice della competitività dei cantoni stila un profilo dei punti forti e dei punti deboli del potenziale di crescita economica a dieci dimensioni. UBS ricorda che un ICC debole non significa un potenziale di crescita assoluto debole, ma che le cifre relative ad ogni cantone vanno paragonate agli altri.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/zugo-campione-competitivita.html