I trasporti pubblici, un motore per l’economia

Giovane donna sorridente che osserva il paesaggio dal finestrino di un tram.

(24.07.2013) Grandi fornitori di commesse per l'industria e le costruzioni, i trasporti pubblici costituiscono un motore per l'economia svizzera. Secondo uno studio realizzato da Flury & Giuliani, nel 2011 è stato generato un valore aggiunto diretto per un totale di CHF 4,4 miliardi.

Questa cifra comprende da un lato i mandati affidati ad imprese private per la realizzazione di treni, bus, tram, binari ad altre strade, che rappresentano CHF 3,2 miliardi. Per quanto riguarda i restanti CHF 1,2 miliardi di valore aggiunto, questi concernono le prestazioni fornite dalle società di trasporti elvetici nelle proprie officine.

È la prima volta che l'importanza economica del settore dei trasporti pubblici viene resa in cifre in Svizzera. Lo studio è stato commissionato dal Servizio d'informazione per i trasporti pubblici (LITRA), Swissrail e la Federazione Infra (organizzazione professionale delle imprese attive nella costruzione di infrastrutture).

Per quanto riguarda la creazione di impieghi, lo studio rivela che in totale, in Svizzera, più di 38'000 posti di lavoro sono legati all'industria dei trasporti pubblici. Nel settore privato, circa 21'200 posti di lavoro vi sono correlati nelle imprese industriali e 6'200 nelle società di costruzioni. Quanto alle officine interne alle imprese di trasporto, impiegano 10'800 persone.

Compreso nel risultato dello studio, il valore aggiunto realizzato in Svizzera grazie a commesse di imprese di trasporti pubblici straniere si eleva a CHF 1,4 miliardi. Questa cifra rappresenta 11'400 posti di lavoro all'interno delle frontiere svizzere.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/trasporti-pubblici-motore-economia.html