Stabilizzazione degli incidenti professionali in Svizzera

Due operatori sanitari e una donna infortunata all'interno di un mezzo di soccorso.

(03.04.2013) Il numero di incidenti professionali e di malattie professionali in Svizzera è leggermente diminuito nel 2012. La Suva ha registrato 462'071 casi, ovvero un calo dello 0,9% rispetto all'anno precedente. I costi dell'assicurazione sono invece rimasti relativamente stabili, a CHF 2,9 miliardi.

Dopo un leggero aumento degli incidenti in Svizzera tra il 2009 ed il 2011, il numero di casi dichiarati alla SUVA si è stabilizzato nel 2012. Il numero di incidenti sul lavoro ha pure subito un calo dell'1,2%, andando a raggiungere i 183'697 casi. Per quanto riguarda l'assicurazione infortuni dei senza lavoro, questa ha registrato un calo del 5,7% dei casi.

La somma delle indennità giornaliere distribuite dalla SUVA è aumentata del 3,6% nel 2012 a CHF 1,23 miliardi in totale. I costi di cura sono invece aumentati del 2,1%, un aumento che è dovuto in particolare al fatto che una parte dei contributi cantonali per le prestazioni ospedaliere è stata soppressa nel 2012. Le cure mediche e terapeutiche sono quindi costate quasi un miliardo di franchi alla SUVA.

La SUVA sottolinea gli sforzi fatti nella lotta contro le frodi assicurative e gli errori nelle dichiarazioni. Ogni anno l'organizzazione controlla infatti manualmente ed elettronicamente circa 2 milioni di fatture, cosa che le permette di risparmiare quasi CHF 100 milioni. Inoltre, verifica circa 300 casi sospetti di frode, il cui danno potenziale può ammontare fino a CHF 500'000 ciascuno.

La SUVA, impresa autonoma di diritto pubblico, assicura 118'000 imprese, che impiegano in totale 1,9 milioni di lavoratori, contro le conseguenze degli incidenti e delle malattie professionali.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/stabilizzazione-incidenti-professionali-svizzera.html