Pochi cambiamenti previsti nel mercato del lavoro

Due donne e un uomo in abiti da ufficio discutono attorno a un tavolo.

(13.02.2013) Si attende una stagnazione, nel mercato del lavoro, per i prossimi tre mesi. L'indicatore dell'impiego del Centro di ricerche congiunturali KOF si mantiene vicino allo zero, suggerendo una dinamica debole.

L'indicatore dell'impiego del KOF ha subito variazioni deboli nel 2012, ma è leggermente migliorato in questo inizio 2013. Da -3,9 punti nel quarto trimestre 2012, il valore è passato a -2,3 punti in gennaio. Questo miglioramento limitato non permette comunque di prevedere cambiamenti importanti per il trimestre a venire.

Secondo il KOF, il livello attuale dell'indicatore riflette l'incertezza riguardo all'evoluzione dei principali mercati che importano prodotti svizzeri, da cui l'esitazione delle imprese nel creare nuovi posti di lavoro. Ciononostante, il fatto che la crisi del debito nella zona Euro stia perdendo importanza agli occhi degli imprenditori ha contribuito a fermare il retrocedere dell'indicatore.

Le previsioni annunciate comportano forti divergenze in base ai settori considerati. Un'evoluzione favorevole è dunque attesa nel settore delle assicurazioni e soprattutto di altri servizi, ciò che dovrebbe portare alla creazione di nuovi impieghi nei prossimi mesi. Il livello dell'impiego dovrebbe restare elevato nell'edilizia. Al contrario i settori bancario, del commercio al dettaglio e alberghiero rischiano di dover sopprimere posti di lavoro.

L'indicatore dell'impiego del KOF viene creato sulla base di inchieste svolte presso imprese svizzere attive in ogni settore di attività. Viene calcolato a partire dall'apprezzamento del loro numero di impiegati (troppi, troppo pochi o appropriato) così come sulle loro previsioni di assunzione nei prossimi mesi.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/pochi-cambiamenti-previsti-nel-mercato-lavoro.html