Esportazioni in calo in agosto

Grande deposito con merci immagazzinate in modo ordinato e la silhouette di un uomo.

(09.10.2013) Le esportazioni hanno sofferto durante il mese di agosto in quanto il mese comportava un giorno feriale in meno. Secondo l'Amministrazione federale delle dogane (AFD), le vendite all'estero delle imprese elvetiche sono diminuite del 5,8%, a 14,7 miliardi di franchi.

Rivisto del numero di giorni feriali, il calo raggiunge l'1,7% soltanto su scala annuale. Per quanto concerne le importazioni, si è verificata una diminuzione effettiva dell'8,4% a 12,8 miliardi di franchi (-4,4% in valore corretto). La bilancia commerciale si chiude quindi al mese di agosto con un eccedente di 1,9 miliardi.

Per la sesta volta dall'inizio dell'anno, è il settore generi alimentari, bevande e tabacchi il campione svizzero della crescita al di fuori dalle frontiere, con un incremento delle esportazioni del 4%. L'orologeria è il solo altro ramo d'attività a far riscontrare un miglioramento (+1%). Operando una correzione dei giorni feriali, otto settori su nove possono invece vantare un aumento.

Sempre in termini di esportazioni mensili, la peggiore della classe risulta essere l'industria tessile, abbigliamento e calzature, che è in calo del 12%. L'industria metallurgica e quella metalmeccanica ed elettronica hanno entrambe fatto registrare una flessione del 4%. Nella chimica e farmaceutica, il calo ammonta al 3%, malgrado un balzo dell'8% dei prodotti immunologici.

L'AFD precisa che la diminuzione delle vendite all'estero concerne la maggior parte dei continenti. Solo l'America latina (+20%) e l'Africa (+15%) non fanno parte del gruppo. Se le esportazioni verso l'Oceania sono calate del 28%, quelle verso il Nord America hanno perso il 6%. Sul fronte asiatico, la progressione della domanda cinese (12%) non è stata in grado di compensare le flessioni relative alle altre regioni (-5% sull'intero continente). Per quanto concerne le esportazioni verso l'Europa, la flessione ammonta al 7%. Si tratta di un calo dovuto per i due quinti al pessimo risultato francese (-21%).


Informazione

Ultima modifica 15.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/esportazioni-in-calo-in-agosto.html