Diminuzione delle assunzioni nel secondo trimestre

Uomo di spalle seduto di fronte a tre persone che lo ascoltano.

(20.03.2013) Le incertezze legate alla situazione economica nella zona euro spingono le imprese svizzere a stabilizzare i propri effettivi. Secondo uno studio di Manpower, l' 83% dei datori di lavoro non prevede alcuna modifica del proprio personale nel secondo trimestre 2013.

Realizzato presso 754 datori di lavoro, il sondaggio indica che solo l'8% delle imprese prevede di assumere nel 2° semestre, mentre l'8% di queste pensa di diminuire il proprio numero di impiegati. La previsione netta dell'impiego non stagionale di Manpower è dunque diminuita di 3 punti in rapporto al trimestre precedente, per toccare -2%. È la seconda volta che questa previsione scende sotto lo zero dal 4° trimestre 2009.

Per quanto riguarda le zone geografiche, solamente tre regioni su sette presentano delle prospettive di assunzione positive per il 2° trimestre. La regione di Zurigo (+10%) registra la previsione netta dell'impiego più alta, con un forte aumento (+27 punti) in rapporto trimestrale. Contrariamente, la Svizzera orientale (-11%) accusa il risultato più negativo. Per quanto riguarda la Svizzera centrale, mostra la diminuzione maggiore (-15 punti).

Le imprese di cinque settori su dieci pensano di assumere nel 2° semestre. I settori dell'elettricità, del gas e dell'acqua così come l'industria manifatturiera (+6%), in forte aumento, registrano le previsioni nette dell'impiego più ottimiste. Al contrario, il settore dei trasporti, dello stoccaggio, e delle comunicazioni (-11%) presentano le peggiori prospettive di assunzione.


Informazione

Ultima modifica 10.09.2015

Inizio pagina

https://www.kmu.admin.ch/content/kmu/it/home/attualita/news/2013/diminuzione-assunzioni-secondo-trimestre.html